SHARE

Prima una buona prestazione con il Napoli, poi un’altra bella performance con tanto di gol contro il Real Grisignano. Adrieli Bertè è appena rientrata e lo ha fatto già da protagonista con il suo Kick Off.

“Dopo tanti sacrifici, poter tornare in campo è stata una gioia pazzesca. Non mi aspettavo di segnare, non fa parte del mio ruolo, ma che sia arrivata la prima marcatura mi fa davvero tanto piacere. La mia esultanza? Mi sono quasi commossa, poi – di nascosto – ho dato un bacio al ginocchio guarito. La dedica è per tutti quelli che mi sono stati vicini in questo percorso, non potrei nominare nessuno in particolare perché sono state tantissime le persone che mi hanno fatto sentire il loro sostegno”.

La sofferenza è finita e dopo le emozioni della Coppa Italia, la brasiliana non avrebbe potuto attendere un minuto di più.

“Avrei voluto essere in campo e magari con uno sforzo in più avrei potuto farcela, ma abbiamo preferito non rischiare. In tribuna non ho fatto altro che sudare: è iniziata con i rigori contro il Firenze ed è proseguita allo stesso modo col Montesilvano. Ogni volta che la partita sembrava chiusa, le biancazzurre trovavano il modo per riaprirla. Poi quella parata pazzesca di Dibiase a 8″ dalla sirena e i tiri dal dischetto che ci hanno portato in finale. Ho alzato la Coppa senza poterla giocare, ma adesso posso finalmente lottare accanto alle mie compagne”.

Dall’ultima gara ufficiale in campionato proprio contro le all blacks (che eliminarono il Pescara nei quarti dei play off scudetto) all’esordio contro il Napoli sono trascorsi 10 mesi, ma Bertè è pronta a riprendersi tutto.”Mi tremavano le gambe perché il campo mi mancava tantissimo, allo stesso tempo – però – mi sentivo bene e ho giocato parecchi minuti. Rientrare non sarà facile anche perché non sono ancora a livello delle altre, ma – continua Adrieli – voglio davvero dare il mio contributo. Contro il Grisignano abbiamo giocato di squadra e lo stesso faremo col Breganze, un’avversaria tosta che non mollerà un centimetro fino alla fine”.

 

Ufficio Stampa