SHARE

Undici gol e un percorso di crescita che continua in maniera costante, nonostante l’intero gruppo riprenderà a lavorare insieme a partire da oggi. L’Italcave Real Statte supera il Città di Taranto, formazione di A2, nella seconda amichevole stagionale. Non c’erano le nazionali italiane, Margarito, Mansueto, Giuliano, Violi. A mezzo servizio Ion, tornata in riva allo Ionio qualche ora prima delle compagne d’avventura nelle qualificazioni europee.

“Migliora l’intesa e la condizione fisica delle ragazze. Poter disputare delle ottime prestazione nelle due gare, al di là della vittoria, è importante non tanto per il risultato, quanto più per l’applicazione da parte di tutto il gruppo. Stiamo provando anche a rischiare la giocata per dimostrare che gli allenamenti hanno una valenza assoluta”. Parole decise quelle del tecnico delle rossoblù, Tony Marzella.

“Stiamo crescendo e il fatto che ci siamo allenate a ranghi ridotti ha paradossalmente permesso di affinare alcuni dettagli che, a partire da oggi, potremo ancor meglio approfondire col resto del gruppo”.

Da un lato il lavoro del club tarantino, dall’altro quello a “servizio” delle nazionali. “Ho sempre affermato che avere una ragazza che vestire la maglia del team nazionale è qualcosa di bello che ci rende orgogliosi. Figurarsi cinque. Dispiace per non aver conquistato la qualificazione alla Final Four degli Europei con l’Italia, ma sappiamo il valore assoluto della Spagna. L’unica formazione a segnare dei gol alle Iberiche è stata la Romania, uno l’ha fatto Ion e ciò non può che essere il giusto incentivo per tornare a indossare la maglia dell’Italcave Real Statte con ancor più determinazione. Ma non posso non citare le bellissime prove delle nostre quattro Azzurre: i gol di Giuliano e Mansueto, il bel lavoro difensivo di Margarito e Violi. Insomma, tutte ottime notizie che potranno essere il giusto corroborante per la marcia di avvicinamento al campionato”.

Tornando sul discorso amichevoli, Marzella ha due test interessanti all’orizzonte. Con il Noci, formazione che milita in A2 ma punta a giocarsi le carte per la promozione in A, e la Woman Napoli, promossa in massima serie quest’anno. “Pian piano alziamo l’asticella ed ecco che sabato (al PalaCurtiecchi) e domenica (in Campania) ci saranno queste amichevoli che sicuramente daranno risposte ancor più complete, visto l’organico completamente a mia disposizione. Ma voglio anche esprimere la mia gioia nel vedere le ragazze che sono rimaste in Puglia dare il massimo. E’ questa la strada giusta: proseguiamo in questo modo, c’è tanto da fare ma possiamo toglierci tante soddisfazioni”

Francesco Friuli (Responsabile Comunicazione Italcave Real Statte)
A. Caramia – A. M. Crescenzi