SHARE

Il Chieti Calcio Femminile approda al secondo turno di Coppa Italia battendo le Free Girls per 2-1 allo Stadio Comunale di Miglianico: per le neroverdi sette punti (un pareggio e due vittorie) nelle tre partite del quadrangolare nel quale erano inserite con Pescara, Bellante e Free Girls.
Le ragazze di Mister Lello Di Camillo conquistano il successo grazie alla seconda doppietta consecutiva di Giulia Di Camillo e una buona prova di squadra come al solito tutto cuore e grinta.
Si è visto in campo un Chieti in crescita con le nuove già ben inserite nello scacchiere del mister, in particolare Fischer che ha combattuto in lungo e in largo per il campo sfiorando anche il gol nella ripresa.
Mister Lello Di Camillo propone Giulia Di Camillo in campo sin dal primo minuto: per lei anche la fascia da capitano. Per il resto formazione simile a quella scesa in campo a Bellante.
La cronaca della partita si apre al 6′ quando Giulia Di Camillo sorprende Sanniti con un gran tiro su punizione dai 35 metri: è il gol del vantaggio per il Chieti.
Al quarto d’ora Benedetti viene anticipata di un soffio dall’uscita tempestiva di Sanniti.
Al 20′ sull’angolo di Di Sebastiano è Panichi a rendersi pericolosa con una conclusione a terra da centro area, palla a lato di un soffio.
Passano quattro minuti e le Free Girls si portano minacciose in attacco, ma è brava Ferrazza a sbrogliare la situazione anticipando un’avversaria sul cross di Fusco. Sul conseguente corner è Tontodonati a mettere alto di testa. Le ospiti insistono e trovano il pareggio al 31′ con un colpo di testa di Nozzi in anticipo sui difensori neroverdi, Falcocchia riesce a toccare il pallone che però si infila nell’angolino.
Ad un minuto dal riposo dubbio atterramento in area di Giulia Di Camillo, ma l’arbitro lascia proseguire.
Si va dunque al riposo sull’1-1.
Al 2′ della ripresa ci prova Speca dalla distanza, ma il suo rasoterra finisce a lato.
Due minuti dopo Giulia Di Camillo fa le prove del raddoppio, Sanniti è un po’incerta sul suo tiro, ma riesce comunque a salvarsi in angolo. A questo punto del match Mister Di Camillo mischia le carte mandando in campo Di Domizio al posto di Colecchi.
La rete è solo rimandata di un paio di minuti: angolo di Di Sebastiano e conclusione volante vincente di Giulia Di Camillo che mette la palla nell’angolo alto opposto dove Sanniti non può proprio arrivare. Sarà il gol che deciderà le sorti della gara.
Esce poco dopo fra gli applausi del pubblico proprio il capitano neroverde.
Al 13′ Tontodonati vede Falcocchia fuori dai pali e prova la gran botta da fuori, ma la palla finisce alle stelle.
Il Chieti sfiora il tris al 24′ quando Ferrazza colpisce di testa da posizione favorevole, ma mette di pochissimo fuori.
Allo scadere è Fischer a provare la conclusione da lontano, ma è bravissima Sanniti a distendersi e togliere il pallone dall’incrocio dei pali deviando in angolo.
Nei minuti di recupero viene annullato un gol a Di Domizio per presunta carica sul portiere.
Finisce dunque 2-1 per il Chieti Calcio Femminile che festeggia la qualificazione sotto la tribuna con i tifosi.

Tabellino della partita:

Chieti Calcio Femminile – Free Girls 2-1

Chieti Calcio Femminile: Falcocchia, De Vincentiis, Ferrazza, Di Sebastiano, Benedetti, Fischer, Di Camillo Giulia (7′ Scioli), Panichi, Giuliana, Carnevale, Colecchi (4′ st Di Domizio). A disp.: Seravalli, Di Camillo Giada, Gangemi, Lacentra.
All.: Di Camillo Lello
Free Girls: Sanniti, Bruno (23′ st De Marcellis), di Domenico, Nozzi (35′ st Amante), Pasciullo, Giuliani, Fusco, Tontodonati (41′ st Monterubbianesi), Romani (9′ st Angelini), Speca, Calvani. A disp.: Giovannoni, Cieri, Marrone, Fiore, Nardulli.
All.: Mucci
Arbitro: Colella di Rimini
Assistenti: De Martino e Saraceni di Vasto.
Reti: 6′ pt e 4′ st Giulia Di Camillo, 31′ pt Nozzi.

IMPRESSIONI POST PARTITA:

Giulia Di Camillo:
“Era importante vincere e partire con il piede giusto in questa nuova stagione. Tutte le competizioni sono importanti, sia il Campionato che la Coppa Italia. Sono soddisfatta sia personalmente per ciò che sto dando in questo momento, sia per la squadra. Non è stato facile dopo il loro pareggio tornare in vantaggio e poi difendere il risultato contro una squadra aggressiva che ha provato fino all’ultimo a darci del filo da torcere, dunque brave tutte e avanti così.
Le Free Girls sono una buona compagine: per noi, sia con loro che con il Bellante e il Pescara, è stato un test importante per poi avvicinarci al Campionato nella migliore condizione. Le Free Girls sono state brave, ma noi ancor di più visto che abbiamo portato a casa il risultato.
Ora bisogna continuare a lavorare seguendo l’allenatore: questo è un gruppo che può fare bene, però non deve assolutamente perdere la concentrazione. Siamo a buon punto e in costante crescita considerando che abbiamo delle ragazze fuori (Vukcevic non ha ancora giocato, Giada e Gangemi out per infortunio) e io sono ancora a mezzo servizio. Quando saremo al completo sono convinta che daremo tantissimo. L’obiettivo è fare meglio dello scorso anno, siamo unite e umili e sono convinta che con questo spirito di squadra potremo fare bene. I miei gol? Sono molto contenta del secondo perché non dico che fosse propriamente uno schema, ma lo avevamo però studiato: dovevo essere lì in quel momento e c’ero. Secondo gli accordi non sarei dovuta tornare in campo nel secondo tempo, ma poi ho giocato altri minuti, mi serve fare minutaggio: ho bruciato un po’ i tempi che avrebbero previsto un mio ritorno in campo ad ottobre e ne sono molto felice”.

Piero Vittoria