SHARE
calcio femminile

Il Consiglio Federale della FIGC dello scorso 9 giugno ha ratificato la modifica dei format dei campionati di Serie A e B femminile a partire dalla stagione 2022/2023.

Per quanto riguarda la Serie A femminile si ridurrà il numero delle partecipanti dalle attuali 12 a 10, mentre la Serie B si allargherà a 16 formazioni dalle 14 attuali.

Si attendono ora le decisioni da parte della Divisione Calcio Femminile per quanto riguarda il meccanismo di promozioni e retrocessioni da e per la massima serie: si ipotizza che scenderanno in B tre formazioni a fronte di una sola promozione dalla cadetteria; a regime, le indiscrezioni vogliono che dalla nuova Serie A ci sarà una sola retrocessione diretta, con la nona in classifica che effettuerà uno spareggio con la seconda classificata della Serie B.

Per quanto riguarda la Serie B, sono al vaglio le varie ipotesi (da mettere in campo già ovviamente in questa stagione) per gestire l’allargamento della platea delle partecipanti: non è ben visto dalle società un campionato senza retrocessioni, quindi probabilmente ce ne saranno solamente due, con le canoniche quattro promozioni dalla Serie C. A regime, non è escluso che la Divisione Calcio Femminile proverà a trovare un accordo con la LND per ridurre il numero delle retrocessioni, con quattro su sedici che appare ancora una cifra troppo penalizzante.