SHARE

Il giovane ma già esperto dirigente collaborerà con la Società per lo sviluppo di Scuola Calcio e Pulcine: «Onorato di essere qui, grande responsabilità»

BRESCIA, 25 MAGGIO 2021 – Il Brescia Calcio Femminile punta deciso sull’attività di base, per completare un Settore Giovanile già strutturato, florido e punto di riferimento sul territorio ma non solo: l’obiettivo della presidente Clara Gorno e del direttore sportivo Cristian Peri è quello di far nascere, crescere e sviluppare la Scuola Calcio e la sezione Pulcine, per “chiudere” così idealmente un cerchio formato dalle già esistenti formazioni Esordienti, Giovanissime, Allieve e Juniores/Primavera.

Per questo motivo è stato scelto Nicola Don come Responsabile dell’Attività di Base del BCF. Don, originario di Gavardo, 36 anni, ha già alle spalle importanti esperienze alla Feralpisalò, alla Voluntas Montichiari e alla Real Dor tra le altre: collaborerà quindi con il Brescia Calcio Femminile per favorire la nascita della Scuola Calcio e della Sezione Pulcine.

«È un motivo di orgoglio per me collaborare con il BCF, poi ovviamente è una grande responsabilità perché per me sarà una bella sfida quella di cercare di migliorare l’ottimo che già c’è e far nascere qualcosa di nuovo. Per il futuro del calcio femminile sarà sempre più importante l’attività di base, quella di introduzione al mondo del calcio, perché iniziare da piccole è fondamentale per avere un percorso di crescita di un certo tipo dal punto di vista sportivo, ma anche emotivo e caratteriale, e in generale per garantire la sostenibilità dell’intero calcio femminile italiano. Il Brescia Calcio Femminile è sempre stato attento a questo, e iniziative come quelle dell’Open Day del 2 giugno (una giornata a porte aperte per le bambine con almeno 5 anni compiuti che si terrà presso lo Stadio Comunale di Rodengo Saiano a partire dalle 14.30) sono proprio volte a questo: far avvicinare le bambine al calcio ma anche le loro famiglie. Sono qui per aiutare il Brescia Calcio Femminile a costruire, a mettere la prima pietra: un percorso stimolante che non vedo l’ora di intraprendere».

Ufficio stampa Brescia Calcio Femminile