14/06/2024

Grifone Gialloverde | Comunicato United States of Grifone Gialloverde: le storie di Sciberras, Lamb, Sands e Serenaj

Dal 2013 il Grifone Gialloverde ha investito fortemente nel calcio femminile dando un grande impulso al settore a livello regionale e nazionale. L’obiettivo è sempre stato potenziare le opportunità per tutte le bambine e le ragazze interessate a giocare a calcio in un contesto sereno, in un ambiente ideale e supportate da uno staff altamente qualificato.

 

Con l’avvio del progetto Un Altro Calcio è Possibile, in collaborazione con la Fondazione Terzo Pilastro, tutto questo ha avuto una grandissima accelerazione attraverso la creazione di un Polo Scuola Calcio femminile dedicato, una rarità nel panorama calcistico regionale.  Inoltre, attraverso il programma delle borse di studio, il Grifone Gialloverde ha aperto i suoi confini e può oggi essere definita una piattaforma internazionale dove sport, studio e integrazione si incontrano in una unica maglia, quella gialloverde.

Tante le testimonianze, diverse le ambasciatrici di questo progetto formativo, educativo e sociale. Partiamo da Aurora Serenaj, attuale collaboratore tecnico della Prima Squadra Femminile e istruttore Scuola Calcio, ex capitano della Nazionale albanese per 8 anni consecutivi: “L’esperienza al Grifone Gialloverde mi sta formando come persona e professionista attraverso lo sport e l’insegnamento. Ogni giorno cresco come figura professionale ma anche come donna. Allenare qui, confrontarmi continuamente in una realtà diversa dalla mia, mi sta offrendo una opportunità unica. Tutto questo grazie al Progetto Un Altro Calcio è Possibile. Il Grifone Gialloverde offre una proposta di sport e studio importante e se posso dire per alcuni aspetti eccezionale. Non è facile trovare un club che con decisione lavora da anni nel calcio femminile, cercando di partire dall’attività di base. È un progetto importante, fondato su una filosofia di calcio diversa, che ci porta a confrontarci quotidianamente con ragazze di paesi differenti, con diverse culture e modi di fare. Sono felice di poter far parte di questa Società e spero di dare il mio meglio per contribuire al processo di crescita iniziato ormai anni fa.”

 

Altra Nazione, altre storie gialloverdi. Parliamo delle due ragazze canadesi che in questi giorni hanno concluso il loro percorso in Italia. La parola a Taylor Lamb:  L’Italia è un Paese entusiasmante. Amo la cultura, il modo di vivere delle persone, la lingua. Il mio periodo in Italia è stato un’esperienza fantastica. La famiglia di mia madre è italiana, il legame quindi è naturale e per questo ho deciso di provare questa avventura grazie al progetto Un Altro Calcio è Possibile. Mesi che mi hanno formato come persona, mi hanno fatto crescere e trasmesso la disciplina, l’etica e molti altri valori importanti che fanno parte del Grifone Gialloverde. Ho avuto inoltre l’opportunità di insegnare nella Scuola Calcio mettendomi alla prova, per crescere, per imparare al meglio la lingua e ovviamente per seguire la mia passione. Il calcio è la mia vita, ma qui ho potuto coltivare nuove amicizie, confrontarmi con un Paese diverso dal mio. Il mio bilancio è assolutamente positivo”. Da una canadese all’altra, Emily Sands: Grazie all’esperienza gialloverde ho imparato a conoscere i miei limiti e i miei pregi, consentendomi di migliorare giorno dopo giorno grazie anche al confronto continuo con le compagne di squadra e lo staff tecnico-dirigenziale. Sono contentissima di avere avuto questa grande opportunità di giocare e farlo qui al Grifone Gialloverde ha un valore in più: è stato un percorso di crescita prima umana e poi sportiva.”. Non solo giocatrice ma anche istruttore scuola calcio:  “Come istruttrice, ho cercato di insegnare ai bambini la lingua inglese attraverso le esercitazioni in campo, trasmettendo la cultura sportiva canadese condividendola con i bambini del Grifone. L’obiettivo è farli crescere divertendosi, è un lavoro che ho fatto con passione e allo stesso tempo, anche qui,  sono riuscita a lavorare su me stessa imparando dallo Staff tecnico gialloverde, qualificato e sempre attendo alle necessità di ogni piccolo tesserato.”.

 

Infine Nicole Sciberras, difensore della Nazionale Maltese e del Grifone Gialloverde, giunta in Italia grazie ad un Protocollo d’intesa tra il club e l’Ambasciata di Malta a Roma. Un accordo ottenuto sempre grazie al progetto Un Altro Calcio è Possibile: “Con questa maglia sto vivendo e realizzando i miei sogni: giocare all’estero e dare grandi soddisfazioni alla mia famiglia che ha fatto da sempre grandi sacrifici per me. Sono fiera di fare parte di un club che punto tantissimo sul settore femminile, non solo con la prima squadra ma anche nel settore giovanile. Ciò che però più conta è che sto apprendendo, crescendo, mi sto formando come persona, come donna. Vivere lontano dal proprio Paese non è facile ma ho imparato a confrontarmi, ad aprirmi a nuove culture, nuove esperienze che mi hanno arricchito. Il Grifone Gialloverde ti forma in campo e fuori.”.

 

Questi sono i risultati del progetto Un Altro Calcio è Possibile sviluppato con il supporto della Fondazione Terzo Pilastro. Il potenziamento, lo sviluppo, la valorizzazione del settore calcio femminile attraverso valori quali l’integrazione, le pari opportunità, il confronto, l’apertura e l’inclusione sociale. Lo sport diviene uno strumento di educazione, il campo si integra alla perfezione con i percorsi scolastici e universitari svolti da queste ragazze che divengono ambasciatrici del Grifone Gialloverde, dove un altro calcio femminile è possibile.

Calcioinrosa.it è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Arezzo al n. 5 del 08/08/2018
Copyright © Calcioinrosa 2005 - 2021  | Impostazioni tracciamento  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  Contatti  |  Disclaimer