25/09/2022

Comunicato stampa 

NAZIONALE A FEMMINILE

Oggi ad Accrington ultimo allenamento delle Azzurre prima della partenza per Rotherham, dove domenica alle 21 italiane (diretta su Rai 1 e Sky Sport) sfideranno le transalpine. L’attaccante bianconera: “Sta a noi rendere indimenticabile questo viaggio”

Poco più di 48 ore separano la Nazionale Femminile dall’esordio nell’Europeo. Domenica alle 21 italiane (diretta su Rai 1 e Sky Sport) al New York Stadium di Rotherham le Azzurre scenderanno in campo nell’ultimo match della prima giornata della fase a gironi, che si chiuderà quindi con l’attesissimo confronto tra la Francia di Corinne Diacre, terza nel ranking FIFA e tra le grandi favorite alla vittoria del torneo, e l’Italia di Milena Bertolini. Le transalpine sono imbattute da 16 partite consecutive e sono l’unica squadra ad aver tenuto la porta inviolata nelle qualificazioni europee, numeri che certificano la difficoltà della sfida che attende Gama e compagne.

Il lungo percorso di avvicinamento all’appuntamento continentale è quasi finito e a raccontare le sensazioni del gruppo a due giorni dal debutto ci hanno pensato Girelli e Di Guglielmo, che alla luce della differente esperienza in azzurro e in campo internazionale stanno vivendo l’attesa in modo differente.

Da una parte la calciatrice che ha realizzato più gol (35) e collezionato più presenze (49) sotto la gestione Bertolini, una delle leader della Nazionale che nel 2019 fece innamorare un Paese intero. Dall’altra uno dei volti nuovi della selezione azzurra, che nell’ultimo anno grazie alla sua duttilità e all’instancabile corsa sulla fascia destra ha trovato sempre più spazio negli schemi della Ct. Delle due, solo Girelli ha preso parte alla straordinaria sceneggiatura scritta dalle ‘Ragazze Mondiali’, mentre Di Guglielmo tre anni volò in Francia per sostenere da semplice tifosa le sue attuali compagne. Ora, insieme, cercheranno di diventare le “Ragazze Europee” pronte a far entusiasmare di nuovo l’Italia.

“Rispetto al 2019 sono cambiate tante cose – queste le prime parole dell’attaccante bianconera in conferenza stampa – è invece rimasta immutata la nostra voglia di lottare e stupire, sento che ho ancora tanta voglia di migliorare e gioire indossando questa maglia speciale. Una cosa è certa: vogliamo rendere orgogliosi i nostri connazionali”. La tensione per il confronto con le francesi comincia a farsi sentire, sulla loro strada le Azzurre troveranno il baluardo difensivo del Lione Wendie Renard e il temibile tridente offensivo formato da Katoto, Malard e Diani.

Avversarie di prima fascia, che non stanno però rovinando i sonni e i sogni dell’Italia, che dopo più di un mese di ritiro – scandito quotidianamente dall’ormai tradizionale sottofondo musicale scelto dalle dj Girelli, Rosucci e Piemonte – non vedono l’ora di sentir risuonare le note dell’inno di Mameli. “La Francia è fortissima, hanno calciatrici talentuose in ogni ruolo ed è quindi inutile concentrarsi sulle loro individualità – ha aggiunto la numero 10 azzurra – dovremo essere umili e giocare con intelligenza. Sulla carta sono le favorite del girone, ma noi ci siamo guadagnate il rispetto di tutte le avversarie grazie ai risultati ottenuti negli ultimi anni, quindi sappiamo di potercela giocare alla pari anche con loro. Siamo dove vogliamo essere, ma non ci accontentiamo, sta a noi rendere indimenticabile questo viaggio”.

Anche Di Guglielmo ha raccontato ai giornalisti presenti a Blackburn lo stato d’animo dell’anti vigilia: “Essere qui è un sogno che si avvera, sono felice di essere riuscita a realizzarlo e mi auguro di continuare a sognare a lungo – ha sottolineato il terzino della Roma – sto cercando di farmi trascinare dal clima che si respira nella squadra e di trovare il giusto equilibrio tra emozione e razionalità. Non ci si abitua mai ad indossare questi colori, è sempre come fosse la prima volta, sono sicura che se scenderò in campo rivivrò tutte le sensazioni che porto con me da quando ho iniziato a giocare a calcio”.

La Ct in una recente intervista ha dichiarato di rivedersi in Lucia, ragazza in procinto di concludere il suo percorso di studi in Chimica industriale che ha lavorato tanto per raggiungere questi palcoscenici e che con metodo, impegno e dedizione continua a impegnarsi ogni giorno per crescere sempre di più. Una bellissima storia che deve essere ancora scritta e che contro la Francia potrebbe arricchirsi di un altro importante capitolo: “Questa è la prima grande competizione internazionale alla quale partecipo ed è bello vivere l’attesa insieme alla squadra – ha concluso la 25enne di Pisa – Siamo tutte a disposizione delle compagne e dell’intero gruppo, credo che l’unità d’intenti e la nostra duttilità siano i punti di forza di questa Nazionale. Domenica dovremo difendere bene e cercare attraverso il pressing di non far avvicinare le nostre avversarie alla porta, facendo attenzione ai movimenti difensivi perché le francesi cercheranno di fare tanti cross per servire le loro attaccanti che sono tecniche e soprattutto fisiche”.

Nel pomeriggio la Nazionale – a ranghi completi – si allenerà al centro sportivo di Accrington, mentre domani la delegazione azzurra si trasferirà a Rotherham: alle 19.30 al New York Stadium – che è domenica farà registrare il tutto esaurito – è in programma la conferenza stampa della vigilia, alla quale prenderanno parte Milena Bertolini e Sara Gama, alle 20.15 invece le calciatrici scenderanno in campo per l’allenamento di rifinitura, che sarà aperto ai media per i primi 15 minuti.

Calcioinrosa.it è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Arezzo al n. 5 del 08/08/2018
Copyright © Calcioinrosa 2005 - 2021  | Impostazioni tracciamento  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  Contatti  |  Disclaimer