SHARE

Per l’ultima parentesi del 2019 – ottavo di Coppa Italia con l’Hellas Verona e trasferta di campionato in casa del Chievo Fortitudo – e naturalmente anche per la restante parte della stagione, ci sarà una freccia in più nella faretra di Alain Conte. L’ultimo acquisto della San Marino Academy risponde al nome di Simona Petkova, centrocampista bulgara classe 1993 proveniente dalle Empoli Ladies. La giocatrice approda alla corte di Alain Conte con la formula della cessione definitiva. Di grande importanza per il buon esito di questa trattativa, la grande disponibilità offerta dal club toscano, oltre al buon lavoro svolto dal DS Ivan Zannoni.

Simona ha inziato a giocare nella terra natia prima di spostarsi in l’Inghilterra, dove ha vestito le maglie di Watford e Leeds. Infine l’approdo in Italia, ultima meta del suo “tour” calcistico. Nella passata stagione ha giocato per il Pink Bari, in Serie A, categoria dove ha militato anche nella prima parte dell’annata corrente, iniziata con indosso la maglia delle Empoli Ladies (per lei due presenze ed un gol) prima di optare per un’altra casacca biancoazzurra, quella della San Marino Academy.

La giocatrice bulgara, che avrà sulla schiena il numero 17, metterà a disposizione della causa biancoazzurra la sua versatilità come centrocampista ed anche il suo bagaglio internazionale, lei che, oltre alle citate esperienze con i club, vanta numerosi gettoni con la Nazionale del proprio Paese, cui è approdata dopo aver fatto la trafila delle Selezioni giovanili.

Probabile che la si veda in campo già mercoledì prossimo in occasione dell’atteso confronto di Coppa Italia fra la San Marino Academy e l’Hellas Verona, formazione di Serie A che Simona conosce bene essendosela trovata di fronte da avversaria sia nella stagione passata che in quella corrente, precisamente alla 6° giornata. Ed è proprio sulla base di questi freschi precedenti che iniziamo la chiacchierata con lei chiedendole lumi a proposito della prossima avversaria delle Titane.

Simona, che squadra avrete di fronte per questo ottavo di finale?

Senza dubbio una buona squadra, che sta facendo un cammino positivo pur senza essere ai vertici della Serie A. Appartiene comunque ad una categoria superiore alla nostra, e per questo dovremo dare il massimo per contrastarla. Ma se ci crediamo sono convinta che possiamo anche fare l’impresa.

Approdi alla San Marino Academy in un momento molto caldo della stagione. Ti eri fatta già un’idea di questa squadra?

Sì, ho visto dei video e ho letto vari articoli. Mi piace molto lo spirito che hanno queste ragazze e il loro modo di giocare. Sono emozionata per questa opportunità che mi è stata data e non vedo l’ora di dare il mio contributo.

Finora non hai fatto che qualche allenamento con il gruppo. L’impatto come è stato?

Molto positivo. Mi è subito piaciuto l’ambiente ed anche il modo di lavorare delle ragazze e dello staff. Tutti quanti mi hanno subito fatto sentire la benvenuta.

Parliamo delle tue caratteristiche: che tipo di centrocampista sei?

Sono piuttosto versatile. All’occorrenza posso anche adattarmi a giocare sulla fascia o in attacco. Comunque lascio queste decisioni al mister. In qualunque posizione deciderà di impiegarmi, farò del mio meglio per essere utile alla causa. Voglio dare il massimo per questa squadra.

Hai il vizio del gol?

Abbastanza. Diciamo che sono abituata a concludere le azioni d’attacco, e spesso mi capita di segnare.

Hai anche un bel bagaglio di esperienza internazionale da mettere a disposizione del gruppo.

Sì, come giocatrice di club e Nazionale ho avuto la fortuna di confrontarmi con realtà diverse. In Inghilterra il gioco è più fisico, mentre in Italia c’è molta attenzione alla tattica. Farò in modo che questa esperienza che ho maturato possa essere d’aiuto alla mia nuova squadra.

Tra una partita e l’altra Simona ama anche affinare la propria abilità di freestyler. Adesso non compete più, al massimo si esibisce per beneficienza, ma in passato ha disputato i Mondiali di categoria classificandosi settima. La sua abilità di palleggio tornerà sicuramente utile alla causa, anche se Alain Conte, notoriamente, parla più volentieri di spirito operaio che di freestyle. In ogni caso, come si diceva, il debutto di Simona potrebbe avvenire già domani con l’Hellas Verona, atteso ad Acquaviva alle 14:30. Anche in questo caso, come per le gare precedenti, l’evento si potrà seguire in diretta sul canale YouTube della FSGC.

FSGC | Ufficio Stampa