SHARE
Georgia-Italia

Cristiana Girelli guida l’Italia nell’unico obiettivo possibile contro la Bosnia. Una vittoria netta e piena di gol per continuare la rincorsa alla Danimarca e al primo posto nel gruppo B del girone di qualificazione gli europei inglesi della prossima estate.

La formazione del commissario tecnico Milena Bertolini è stata quantomeno sperimentale. Fuori diverse big come Sara Gama e Valentina Cernoia per infortunio, un inedito duo centrale come Linari-Tortelli e un altrettanto nuovo duo in mediana con Mascarello e Rosucci che portano Galli a traslocare in fascia.

Le Azzurre non hanno difficoltà a prendere in mano le chiavi del gioco, orchestrano a piacimento le operazioni e si portano rapidamente in vantaggio con Aurora Galli, abilissima a piazzare il diagonale mortifero dopo una bella azione personale (12′).

Dopo aver sbloccato il risultato il monologo azzurro diventa ancora più evidente davanti ad una Bosnia modesta. Cristiana Girelli prende la scena e tra prima e seconda frazione cala la tripletta che vale gioco e match, aiutata dalla difesa avversaria che concede ben tre rigori oltre al primo gol arrivato grazie all’astuzia della dieci italiana che ribadisce in rete un pallone vagante.

La rete nei minuti conclusivi di Elena Linari vale la chiusura del tabellino e aiuta nell’ottica differenza reti che ci vede ancora in svantaggio rispetto alle danesi.

L’Italia conquista tre punti d’oro e si avvicina così alla sfida decisiva per la qualificazione nel migliore dei modi. Gli esperimenti effettuati dal CT hanno dato buoni risultati e torneranno sicuramente buoni nel proseguio del cammino ma il recupero delle titolarissime in termini di forma e condizione mentale sembra il passaggio fondamentale per poter staccare il biglietto per l’Inghilterra.

ITALIA – Giuliani; Boattin (67′ Glionna), Linari, Tortelli, Bartoli; Galli, Mascarello (77′ Caruso), Rosucci, Bonansea; Sabatino (56′ Giacinti), Girelli. All. Bertolini

BOSNIA – E. Hasanbegovic; Bektas, M. Hasanbegovic, Vujadin, Krso; Grebenar (77′ Milinković), Kapetanovic, Velagic; Gacanica (83′ Jelčić), Damjanovic, Gavric (53′ Krajšumović). All. Hurem