SHARE
italia
(L'Italia a valanga contro la Georgia - Fonte: Twitter - @FIGCAzzurri)

L’Italia di Milena Bertolini cercava una vittoria importante e ricca di reti per poter proseguire a pieno respiro la corsa contro la Danimarca per il pass dell’Europeo e finalmente ha centrato l’obiettivo.

Le Azzurre strapazzano la malcapitata Georgia punendole con un pesante passivo: sono infatti sei le reti messe a referto dalle nostre giocatrici che si sono assicurate il match con un primo tempo sontuoso.

La nostra Nazionale è partita con la giusta mentalità, aggredendo il match e portandosi in vantaggio dopo pochi minuti con il colpo di testa di Elena Linari, prontissima sul secondo palo a ribadire in rete il cross della Cernoia (11′). Sbloccato il risultato le Azzurre iniziano a dominare in lungo e largo allargando il divario nel giro di due minuti con il colpo di testa vincente di Alia Guagni (25′) ed il tiro ad incrociare sul primo palo di Cristiana Girelli (27′), entrambi su assist di Daniela Sabatino.

L’attaccante del Sassuolo decide a questo punto che è il momento di mettersi in proprio e realizza la doppietta che annichilisce il match: prima con un tap-in da rapace d’area di rigore su bomba di Aurora Galli (32′) poi griffando un gol da cineteca con un tacco volante che si insacca sul secondo palo (47′).

La supremazia dell’Italia è tale che le nostre giocatrici controllano la gara dettando il ritmo e snocciolando occasioni a piogga verso la porta della Gabunia. A inizio arriva anche la rete di Martina Rosucci che si fa trovare al posto giusto per ribadire in rete con un preciso tocco di piatto su un corner di Valentina Cernoia (53′).

Le Azzurre si conferma a punteggio pieno nel girone incrementando la differenza reti in attesa del recupero delle danesi con l’unica incognita dettata dagli infortuni patiti da Sara Gama e Alia Guagni. La Nazionale tornerà in campo martedì per l’impegno contro Malta.

ITALIA (4-4-2): Giuliani; Guagni, Gama (30′ Fusetti), Linari, Bartoli; Galli, Rosucci (62′ Caruso), Giugliano, Cernoia; Sabatino (55′ S. Rinaldi), Girelli.

GEORGIA (5-4-1): Gabunia; Pasikashvili, Kalandadze, Sutidze, Tatuashvili, Raukh; Bakradze, Todadze, Matveeva (73′ Cheminava), Tchkonia (55′ M. Danelia); Chichinadze (85′ N. Danelia).