SHARE

Attaccante della squadra primavera toscana, ha iniziato la sua carriera nel Livorno prima di affermarsi ad Empoli, dove sta disputando un grande campionato da protagonista con 11 reti all’attivo, vice capocannoniere del girone, alle spalle della compagna di reparto Iannazzo.

Reduce da una doppietta nell’ultima gara del torneo, sta contribuendo con le sue prestazioni al buon campionato della sua squadra, attualmente terza nel girone con un ampio margine di sicurezza di 9 punti sulla quinta classificata.

Presentazione della giornata per Matilde De Matteis, classe 2002, punta dal piede mancino di sicura prospettiva, abile nei tagli e nelle incursioni in area di rigore, perla tra le assistite del procuratore Sperandeo.

Ciao Matilde, per iniziare una breve descrizione del tuo ruolo in campo e delle tue caratteristiche tecniche

Sono un attaccante, mi adatto facilmente in tutte le varie posizioni
del reparto offensivo. Sono mancina, credo di essere brava soprattutto nei tagli e
negli inserimenti in area.

Come ti sei avvicinata al mondo del calcio ? Le tue esperienze in carriera

Ho iniziato a giocare a calcio grazie a mia cugina, la mia prima
squadra è stata il Femminile Livorno sorgenti.

Analisi della stagione del campionato Primavera

Abbiamo iniziato molto bene il nostro campionato, affrontando le gare con la giusta
mentalità; il nostro obbiettivo principale rimane sicuramente quello di passare il
turno preliminare per poi affrontare le altre quattro compagini dell’altro girone.

Hai realizzato undici reti nel torneo, ti aspettavi questo risultato ?

No, non mi aspettavo questo risultato, sono contenta di poter
contribuire nel percorso della mia squadra. Rimango con la testa sulle
spalle perché questo è solo l’inizio.

La tua dedica per la doppietta nell’ultima gara disputata con la Roma calcio femminile

Ogni mio goal lo dedico a coloro che credo sempre in me e mi
sostengono ogni giorno.

Il tuo rapporto con il partner d’attacco Iannazzo

Con Morena ho un bellissimo rapporto sia dentro che fuori dal campo.
Ci intendiamo alla perfezione, abbiamo stima l’una dell’altra.

Il tuo incontro con l’agente Sperandeo e i vantaggi di essere una sua assistita

Angelo mi ha contattata ed ho voluto subito parlare con lui, è sicuramente una persona preparata ed in gamba, in grado di potermi seguire e guidare nel migliore dei modi nel mio percorso calcistico.

.