SHARE

C’è un’Italia che parteciperà al Mondiale. Non è quella degli uomini, professionisti e superpagati che sono affondati sotto il peso delle proprie contraddizioni, ma quella delle “dilettanti” e bistrattate ragazze, che dopo 20 anni tornano nella fase finale di una rassegna iridata dopo la vittoria decisiva di questa sera contro il Portogallo. Una cavalcata trionfale per le ragazze di Milena Bertolini, suggellata dalla vittoria per 3-0 contro il Portogallo, grazie alle reti in avvio di Girelli e Salvai entrambe sugli sviluppi di un calcio d’angolo e il sigillo di Bonansea nel finale. Con sette vittorie in altrettante partite l’Italia ha battuto la concorrenza del Belgio che, nonostante abbia una partita in meno, non può più raggiungere le Azzurre. Questa deve essere la scintilla che far definitivamente esplodere il movimento: l’ingresso di Serie A e Serie B femminile direttamente sotto l’alveo della FIGC, unita a questa partecipazione al Mondiale, dovrà necessariamente rappresentare la scintilla per far fare il salto di qualità a questo sport, che in Europa riscuote successo sia in termini di pubblico che di sponsorizzazioni, mentre qui in Italia arranca. Queste ragazze meritano di più, e il Mondiale sarà il punto di partenza. Di certo non quello di arrivo per un movimento che nel Belpaese è ancora tutto da scoprire.

91′ – LA CHIUDE BONANSEA! 3-0 ITALIA! SIAMO AL MONDIALE!

90′ – Saranno 2 i minuti di recupero

84′ – Sulla punizione successiva succede di tutto: Girelli coglie la traversa, poi due ribattute non vanno a buon fine e sulla prosecuzione la stessa Girelli viene anticipata in angolo

82′ – Ammonita Raquel Infante per fallo su Mauro lanciata verso l’area di rigore

78′ – Terzo e ultimo cambio per l’Italia: entra Valentina Cernoia, esce Manuela Giugliano. La centrocampista della Juventus fa ritorno in Nazionale dopo la lunga assenza per la rottura del legamento crociato del ginocchio rimediata un anno fa all’Europeo

75′ – Ancora occasione Italia con Bonansea, ma è ottima la risposta di piede di Patricia Morais

73′ – La prima parata della partita di Rosalia Pipitone è su un tiro debole e centrale di Tatiana Pinto, dopo una bella percussione personale di Claudia Neto

71′ – Ammonita Borges per un brutto intervento da dietro su Galli

67′ – Terzo e ultimo cambio per il Portogallo: esce Andreia Norton, al suo posto Laura Luis

66′ – Sarebbe caduto il Franchi se Bonansea avesse segnato: gioco di prestigio a centrocampo per liberarsi di due avversarie e corsa di 40 metri verso la porta, col tocco sotto che si stampa sulla traversa. Straordinaria l’ala della Juventus

63′ – Incredile occasione per l’Italia sempre da calcio d’angolo, vero tallone d’Achille delle portoghesi: pallone colpito di testa da Salvai che Patricia Morais devia sulla traversa, sul pallone vagante si avventa Gama che però trova la respinta forse di una compagna a terra sulla linea. Area poi liberata dal Portogallo

61′ – Seconda sostituzione per l’Italia: esce Daniela Sabatino, al suo posto Ilaria Mauro

60′ – La gara è scesa molto agonisticamente: l’Italia si limita a controllare

58′ – Ammonita Parisi per un intervento in scivolata giudicato pericoloso

46′ – Cambi per il Portogallo: entrano Vanessa Marques e Jessica Silva per Fatima Pinto e Carolina Mendes

46′ – Comunicato il dato degli spettatori: 6500 presenze al “Franchi” di Firenze

45′ + 2 – Si chiude la prima frazione di gioco con l’Italia avanti di due gol: siamo a 45 minuti dal Mondiale. Ottima Italia e Portogallo mai pericoloso

45′ – 2′ di recupero

44′ – Occasione Italia con Bonansea che di prima intenzione colpisce di sinistro dopo una spizzata di Girelli in area. Bel riflesso di Patricia Morais che devia in angolo

34′ – Sostituzione per l’Italia: esce Rosucci dolorante per un contrasto subito in precedenza, al suo posto Alice Parisi. La centrocampista della Fiorentina rientra in Nazionale 14 mesi dopo il terribile infortunio durante un’amichevole di preparazione all’Europeo contro l’Inghilterra che le costò la frattura di tibia e perone

26′ – Ancora Bonansea protagonista con una delle sue proverbiali discese: dopo aver saltato cinque avversarie è entrata in area e, in maniera troppo altruista cerca Girelli però pescata in offside. Avrebbe potuto calciare in porta

25′ – Bella combinazione tra Galli e Bonansea sulla sinistra: l’attaccante della Juventus supera di slancio due avversarie e mette un pallone in mezzo purtroppo leggermente troppo sul portiere che in uscita bassa blocca

23′ – Ammonita Sabatino per un intervento duro, ma onesto a centrocampo: decisione severa del direttore di gara, la signora Larsson della Federazione Svedese

22′ – Primo tiro verso la porta Azzurra del Portogallo: Claudia Neto ci prova su punizione ma la palla è altissima sopra la traversa

13′ – 2-0 ITALIA! Ancora un corner semina il panico in area lusitana con le ospiti che non riescono a liberare l’area: ne nasce una carambola che premia Salvai

10′ – Sul calcio d’angolo successivo batti e ribatti al limite dell’area piccola con Rosucci che si vede respinto il tiro a colpo sicuro

9′ – La catena di destra è quella che funziona meglio, con Guagni che spinge tantissimo: ancora un cross in mezzo sul secondo palo con Ana Borges che anticipa di un soffio Bonansea

6′ – Ancora Italia pericolosa sulla destra: corsa di Guagni che mette un bel cross in mezzo, smanaccia Patricia Morais che anticipa l’accorrente Bonansea

4′ – GOL DELL’ITALIA! Corner di Giugliano e colpo di testa di Girelli che si insacca

0′ – Iniziata la partita

ITALIA-PORTOGALLO

Italia (4-3-3): Pipitone; Guagni, Gama, Salvai, Bartoli; Galli, Giugliano (78′ Cernoia), Rosucci (34′ Parisi); Girelli, Sabatino (61′ Mauro), Bonansea. All. Milena Bertolini. A disposizione: Guidi, Linari, Boattin, Alborghetti.

Portogallo (4-3-1-2): Patricia Morais; Ana Borges, Raquel Infante, Carde Costa, Dolores Silva; Fatima Pinto (46′ Vanessa Marques), Tatiana Pinto, Claudia Neto; Andreia Norton (67′ Laura Luis); Diana Silva, Carolina Mendes (46′ Jessica Silva). All. Francisco Neto. A disposizione: Ines Pereira, Monica Mendes, Silvia Rebelo, Matilde Fidalgo.

Marcatrici: 4′ Girelli (I), 13′ Salvai (I)
Ammonite: Sabatino (I), Parisi (I), Ana Borges (P), Raquel Infante (P)
Recupero: 2′ primo tempo; 2′ secondo tempo
Spettatori: 6500 circa

Italia-Portogallo: squadre in campo

E’ tutto pronto a Firenze – Stadio “Artemio Franchi” per la gara decisiva per la qualificazione al prossimo campionato del Mondo di calcio femminile, appuntamento che la nostra Nazionale manca addirittura da 20 anni, e che ora con Milena Bertolini alla guida delle Azzurre, è sempre più vicino. A due partite dal termine del girone di qualificazione, l’Italia è prima nel proprio raggruppamento con 18 punti, segue il Belgio a 10 ma ha una partita in meno. Basterebbero quindi due punti alle Azzurre, ma vincendo questa sera con le lusitane il discorso sarebbe chiuso con una giornata di anticipo.

LE FORMAZIONI

Italia-Portogallo

Bertolini schiera in porta Rosalia Pipitone: il portiere della Res Roma difenderà i pali della Nazionale in seguito ai forfait per infortunio di Giuliani e Marchitelli. Vedremo se lo schieramento in campo sarà effettivamente 4-3-3 (comunque con Bonansea al posto di Rosucci, inserita erroneamente in attacco), oppure un 3-5-2 con Gama, Salvai e Bartoli in difesa; Guagni, Rosucci, Giugliano, Galli e Bonansea a centrocampo con Sabatino e Girelli in avanti. Dall’altra parte mister Francisco Neto si affida a Carolina Mendes, conosciuta in Italia per aver militato in questa stagione nel Mozzanica (ma è notizia di oggi la sua firma per lo Sporting Lisbona), e alla verve e fantasia di Andreia Norton sulla trequarti. Sarà fondamentale il pressing in mezzo al campo per non far giocare il pallone con serenità alle portoghesi.