SHARE

Il ritorno del derby Primavera non sorride al ChievoVerona Valpo che ieri, davanti al tifo amico dello Stadio Olivieri, è caduto per 2-1 contro le rivali dell’Hellas Verona Women. Una sconfitta che fa male alla compagine clivense, chiamata ora non sbagliare più nulla se intende centrare l’obiettivo del passaggio del turno. Mister Veronica Brutti tesse comunque le lodi ad un avversario che ha meritato di conquistare i tre punti: «Ieri ci siamo trovate davanti una squadra ben organizzata – commenta il tecnico gialloblù – e in questo senso volevo fare i complimenti al mister avversario Matteo Pachera, sottolineando il fatto che sono contenta che professionisti come lui si avvicinino al calcio femminile, in quanto ne abbiamo bisogno. Per quanto ci riguarda, purtroppo abbiamo commesso troppi errori sia dal punto di vista tecnico che dal punto di vista tattico». Un Chievo che deve assolutamente far tesoro di questi ultimi novanta minuti: d’adesso in poi il margine d’errore si assottiglia sensibilmente. «Non sempre un tempo è sufficiente per rimediare agli sbagli e ieri è stato così – conclude Brutti – Ci siamo giocate il cosiddetto “jolly”, quindi non possiamo più commettere passi falsi se vogliamo passare il turno».

 

Hellas Verona Women – ChievoVerona Valpo: 2-1 (1-0)

Reti: 18’ Osetta (H), 63’ Zanoni (H), 79’ Olivini (C)

 

Hellas Verona Women: Fenzi, Michelini, Cavalca, Tiberio, Esquilli, Mancuso, Goula, Zanoni, Pavan, Giubilato (84’ Vallani), Osetta
A disposizione: Priolo, Lovato, Gaspari, Gidoni, Bettinardi, Prando, Vallani

Allenatore: Pachera

 

ChievoVerona Valpo: Sargenti, Maffei, Tunoaia, Rizzioli, Zanardo (91’ Raicu), Zappa, Olivini, Bertini (79’ Cigolini), Micheli, Lonati, Bonenti (63’ Zoppi)
A disposizione: Raicu, Cigolini, Spanó, Volpato, Piccirillo, Marchiori, Zoppi

Allenatore: Brutti