07/02/2023

Fonte: comowomen.it

L’attesa è ormai finita, il Como Women ad una settimana dalla ripresa degli allenamenti, scenderà in campo domani per affrontare la Roma di Alessandro Spugna in Coppa Italia. L’ultima gara del girone C decreterà chi tra le due squadre passerà alla fase ad eliminazione diretta, con la Roma che avrà due risultati utili su tre, in virtù della migliore differenza reti. In caso di pareggio, dunque, il Como verrebbe eliminato. La squadra di Sebastian de la Fuente ha all’attivo solamente un gol nella competizione, segnato nella partita vinta contro l’Arezzo. Le giallorosse, invece, hanno battuto le toscane per 3-0, assicurandosi il vantaggio di poter pareggiare a Seregno e passare comunque il turno. 
Como che, perciò, inevitabilmente dovrà giocare la partita perfetta per sconfiggere una Roma che in stagione ha perso solamente contro Juventus e Wolfsburg. 
Per la prima gara del 2023 l’allenatore del Como Women può contare su un organico quasi al completo: hanno smaltito i rispettivi infortuni Kravets, Brenn, Linberg e Vergani, che saranno dunque arruolabili, anche se non al top. Ancora alle prese con qualche acciacco, invece, l’attaccante Stapelfeldt e il difensore Cecotti, che non saranno convocate per il match del Ferruccio. 

Delle condizioni della sua squadra e della partita contro la Roma ha parlato l’allenatore del Como Women, Sebastian de la Fuente: “La squadra sta bene, il periodo di stop ci ha permesso di recuperare qualche ragazza che non avevamo a disposizione. Ovviamente in questo momento non sono al top della condizione, ma partita dopo partita possono dare una grande mano per il girone di ritorno. Le altre stanno tutte bene, hanno voglia di ricominciare a giocare e in campo mi aspetto di rivedere lo stesso Como visto nell’ultima uscita a dicembre, sempre alla ricerca della vittoria, tramite la nostra idea di calcio.”
Poi sposta l’attenzione sulla partita: “Abbiamo solo un risultato a favore domani, che è la vittoria – continua de la Fuente – quando mi chiedono se ho qualche rammarico per non aver segnato più gol all’Arezzo dico di no. In Toscana avevamo fatto una buona gara, avevamo colpito due pali e due traverse, sicuramente potevamo fare qualche gol in più, ma non fu una delle nostre migliori prestazioni. Comunque anche avendo il pareggio a disposizione il nostro approccio alla partita di domani non sarebbe cambiato.”
E sulla Roma: “Queste grandi squadre non hanno bisogno di presentazioni, sappiamo tutti quanto sia forte, che risultati stia ottenendo sia in campionato che in Champions. È una Roma che sta bene, dovremo fare una gara molto attenta, ci teniamo a fare bene per cercare di passare il turno e l’unica via è vincere, anche se di fronte abbiamo la squadra più in forma della Serie A. L’ultima volta che ci siamo incontrati in campionato scherzavamo io e mister Spugna, dicendo che tra squadre primavera e prime squadre penso lui sia l’allenatore che ho sfidato più volte. Ho grandissima stima nei suoi confronti, lo ritengo un grande allenatore e in generale la Roma ha un grande staff oltre che calciatrici talentuose.” 
Domani i due tecnici si sfideranno nuovamente, con de la Fuente che lancia un messaggio alle sue ragazze: “Andiamo a goderci queste grandi partite, a goderci questi momenti e cerchiamo di fare la nostra gara, senza paura ma con il rispetto che dobbiamo avere contro una grande come la Roma.”

Per il match delle 12.30 domani allo stadio Ferruccio sono attesi circa 500 spettatori, per assistere alla gara inaugurale del 2023 tra Como Women e Roma.

Calcioinrosa.it è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Arezzo al n. 5 del 08/08/2018
Copyright © Calcioinrosa 2005 - 2021  | Impostazioni tracciamento  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  Contatti  |  Disclaimer