SHARE

Perugia-San Marino 0-1 (totale 2-2, Perugia qualificato per i gol in trasferta)

Rete: 41′ Rigaglia

Il Perugia Calcio Femminile conquista l’accesso alla semifinale della Coppa Italia di Serie C al termine di un doppio confronto serratissimo contro la capolista del girone C (lo stesso delle grifoncelle) San Marino: all’andata le biancorosse di mister Peverini hanno espugnato il campo titano per 2-1, mentre nella gara conclusasi da poco all’Antistadio del Curi il San Marino ha vinto per 1-0, ma in virtù delle reti segnate in trasferta passano il turno le umbre. Gara condizionata dal forte vento, e proprio una folata ha cambiato la traiettoria del traversone di Rigaglia nel finale della prima frazione di gioco che ha beffato Bayol. Nella ripresa grande battaglia, ma il risultato non cambierà più: «Complimenti alle ragazze che ci hanno creduto fino alla fine – il commento a caldo di mister Vania Peverini – perché hanno dato tutto e anche di più contro una squadra ben attrezzata come il San Marino. Come avevo detto nel pregara di ieri servivano tutte le componenti per superare questo ostacolo durissimo e oggi le ragazze hanno dato prova di grandissimo sacrificio, non si sono scomposte e demoralizzate dopo lo svantaggio, anzi hanno trovato maggior forza nella coesione. Questo è un risultato davvero importante, che ci dà forza e coraggio per spingere ancora più forte in questa parte finale di stagione e andare più avanti possibile su tutti i fronti».

Campomorone-Vittorio Veneto 2-2 (totale 2-3, Vittorio Veneto qualificato)

Reti: 70′ Fallico (C), 81′ Simosis (C), 87′ Piai (V), 94′ Foltran (V)

Succede tutto negli ultimi 20 minuti: il Campomorone passa in vantaggio con Fallico e poi dopo dieci minuti raddoppia con Simosis. Sembra fatta per la squadra di casa, che era riuscita a rimontare la sconfitta di misura della gara d’andata, ma non ha fatto i conti con la voglia di non mollare delle rossoblu, che accorciano le distanze prima con Piai, di fatto già rimettendo dalla propria parte la qualificazione, e poi addirittura pareggiando nel recupero con Foltran. «Complimenti al Campomorone – il commento di mister Toffolo del Vittorio Veneto – perché ha giocato un gran calcio, hanno trovato con due bei tiri da fuori il doppio vantaggio e verso la fine ho deciso di spostare Piai dal centro della difesa all’attacco e loro invece di coprirsi e mantenere il 2-0 si sono sbilanciate e alla prima mezza occasione le abbiamo punite. La partita dovevano farla loro, noi avremmo dovuto sfruttare un po’ più le ripartenze ma non ci siamo riuscite. Tuttavia a parte quelle conclusioni da lontano, non è che ci abbiano messo così tanto in difficoltà in difesa».

Riozzese-Como 2000 3-1 (totale 4-3, Riozzese qualificata)

Reti: pt Codecà (R); st Oleotti (R), Cascarano (C), Grumelli rigore (R)

Bella rimonta della Riozzese, che sul proprio campo ribalta l’1-2 patito a Como battendo 3-1 le Lariane con una gara intensa e aggressiva, risolta a pochi minuti dalla fine da un calcio di rigore molto contestato e realizzato da Grumelli, quando ormai lo “spettro” dei penalty sembrava vicinissimo per dirimere la contesa.

Napoli-Salento 4-0 (totale 5-1, Napoli qualificato)

Reti: 30′ Kubassova, 64′ Sibilio, 75′ Sibilio, 81′ Tammik
Battuto il Salento Women 4-0, il Napoli Femminile Carpisa Yamamay approda alle semifinali della Coppa Italia. Dopo l’1-1 dell’andata la squadra napoletana si è imposta al termine di una gara molto combattuta. Unico neo della gara il rigore sbagliato da De Paula all’88’, espulsa anche un minuto dopo. “Anche domenica scorsa avremmo dovuto giocare come oggi – ha spiegato a fine partita il tecnico delle partenopee, Peppe Marino riferendosi al pareggio a reti bianche sempre contro le pugliesi -. L‘approccio è stato giusto e abbiamo alternato bene il palleggio e le verticalizzazioni riuscendo a sbloccare la partita e chiudendola senza mai rischiare. Le ragazze si meritano queste soddisfazioni e mi auguro che questo risultato dia ulteriore slancio in vista del finale di stagione”.