31/01/2023

di Gian Luca Remondini

Tra ieri e martedì si sono giocati tre dei quattro quarti in programma. Rinviata per covid Levante-Real.

Barcellona, Tenerife e Sporting Huelva. Ecco i nomi delle prime tre squadre che accedono alle semifinali e che possono continuare a sognare di incidere il proprio nome sulla Copa de la Reina 2021-2022.

REAL SOCIEDAD-BARCELLONA 0-3
Il pasillo delle giocatrici del Real Sociedad alle neo-campionesse di Spagna è la copertina della grande serata di sport vissuta a San Sebastián.
Partita bella e intensa, in cui le basche – seconde in campionato – non riescono a porre fine all’imbattibilità stagionale delle blaugrana.
Il vantaggio del Barça arriva già al 10’ con un colpo di testa di Pina, ma le padroni di casa non demordono e mettono alla prova in più di un’occasione il portiere Paños. Nel secondo tempo sale in cattedra Putellas che, con una splendida doppietta realizzata in 7 minuti, chiude la pratica. Il secondo gol è un capolavoro balistico, un sinistro potente che “bacia” la traversa prima di insaccarsi.

UDG TENERIFE-SIVIGLIA 2-0
Partita dominata dalle isolane che hanno saputo rendersi pericolose fin dalle prime battute faticando, però, a sbloccarla.
Dopo la traversa colpita da Cubedo, il gol arriva sullo scadere del primo tempo: Peña Rodriguez crossa rasoterra dal fondo, Gonzalez respinge e Falknor è la più veloce di tutte ad arrivare sul pallone spedendolo in rete. Stesso copione nella ripresa e azione simile, ma interpreti diverse, per il gol che al 54’ definisce il punteggio, questa volta è Martin-Prieto ad assistere Koko.

MADRID CFF-SPORTING HUELVA 1-2 (dts)
Servono i supplementari per decidere il terzo quarto di finale.
Vantaggio ospite al 26’ con Marcos, prima sfortunata a prendere la traversa con uno stacco imperioso, e poi lesta ad anticipare tutte sulla ribattuta. La reazione madrilena non si fa attendere e il pareggio arriva al 39’: la solita Geyse da Silva supera tutta la difesa in velocità e batte il portiere con un preciso piazzato; ma è proprio il talento brasiliano a lasciare in dieci le compagne per un ingenuo doppio giallo al 75’.
Il gol ospite arriva proprio quando le squadre si stavano ormai preparando per i calci di rigore. Minuto 120, Ramirez scende sulla destra e mette in mezzo un pallone che trova ancora una volta la testa di Marcos, la quale permette allo Sporting di tornare in semifinale sette anni dopo l’ultima volta, quando si giocava l’edizione 2015 vinta proprio dalle andaluse.


Calcioinrosa.it è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Arezzo al n. 5 del 08/08/2018
Copyright © Calcioinrosa 2005 - 2021  | Impostazioni tracciamento  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  Contatti  |  Disclaimer