09/02/2023

2a giornata – 7 gennaio 2023

Seconda partita del girone di Coppa Italia per la Roma che affronta in trasferta il Como.

È una sfida decisiva perché entrambe le squadre hanno sconfitto l’Arezzo nella partita d’esordio e si trovano quindi appaiate in testa alla classifica con tre punti. In virtù però della migliore vittoria (3-0 contro 1-0 del Como) la Roma ha a disposizione due risultati, sia la vittoria che il pareggio.

Alessandro Spugna schiera la seguente formazione: Lind, Bartoli, Wenninger, Linari, Minami, Andressa, Giugliano, Greggi, Serturini, Giacinti, Haavi.

Dopo 2’ cross di Haavi e colpo di testa al centro dell’area di Giacinti che termina di poco alto sopra la traversa.

All’8’ si fa vedere il Como con un buon inserimento di Picchi ma la retroguardia giallorossa fa buona guardia e Lind in uscita bassa, blocca senza eccessivi problemi.

Al 9’ Manuela Giugliano avanza palla al piede e tenta la conclusione dalla distanza ma non trova la porta.

Il Como a differenza di tutte le squadre che hanno fino a questo momento affrontato la Roma non gioca solo per difendersi ma si fa vedere anche in attacco e l’ex di turno Borini tenta una conclusione dalla distanza che termina comunque abbondantemente alta sopra la traversa.

Al 13’ bella azione di Haavi sulla sinistra, il cross basso verso Giacinti viene respinto dalla difesa proprio tra i piedi di Serturini che calcia di prima intenzione ma non trova la porta.

Bellissimo pallone di Greggi un minuto dopo per Giugliano che all’altezza del dischetto del rigore, invece di calciare verso la porta tenta un’improbabile passaggio verso Giacinti che finisce invece tra i piedi del portiere Korenciova.

Al 16’ gran pallone per Giacinti che fa un movimento perfetto a tagliare il campo ma l’altra ex di giornata Emma Lipman riesce ad anticipare l’attaccante giallorossa e respingere la minaccia.

Ottima occasione per la Rima al 22’ con un’Invenzione di Andressa che trova con un preciso passaggio in area di rigore Giacinti, la girata rasoterra sul palo lontano, termina di poco larga.

Al 24’ altro buono spunto di Haavi sulla sinistra, cross al centro e Giacinti è ancora molto brava ad attaccare il pallone e colpire di testa ma il tiro termina ancora una volta a fondo campo.

Un minuto dopo, cross di Greggi per Bartoli che prima controlla di testa e poi sempre di testa conclude verso la porta ma Korenciova compie un vero e proprio miracolo e in tuffo respinge il pallone in calcio d’angolo.

Giugliano calcia dalla bandierina, Bartoli attacca il primo palo e di testa colpisce il pallone che arriva all’interno dell’area piccola a Giacinti; conclusione a botta sicura ma Korenciova si ritrova addosso il pallone e salva incredibilmente la propria porta.

Al 30’ Beccari viene chiusa in calcio d’angolo da Greggi, sullo slancio termina a terra e mette male la caviglia. Fortunatamente dopo qualche minuto di cure mediche la giovane calciatrice del Como può riprendere la partita.

Al 37’ altra bella azione di Haavi sulla sinistra, cross basso che attraversa tutta l’area di rigore ma nessuna giallorossa riesca ad intervenire sul pal

Un minuto dopo, cross di Minami dalla sinistra e conclusione al volo di Giugliano, idea molto bella ma tiro che termina decisamente alto.

Al 40’ Como in attacco con Kubassova che attacca sulla sinistra, cross al centro e conclusione vincente di Beccari che anticipa Lind a pochi passi dalla linea di porta. È 1-0 per il Como che adesso con questo risultato sarebbe qualificato.

La Roma comunque non sta a guardare e riparte immediatamente all’attacca; azione di Serturini sulla destra e cross in area di rigore con Haavi che calcia di prima intenzione in rete il pallone dell’1-1. Grandissima reazione delle ragazze di Alessandro Spugna che rispondono subito e si riprendono momentaneamente la qualificazione.

Non ce la fa intanto Beccari che è costretta ad abbandonare il campo e al suo posto entra Di Luzio.

L’arbitro assegna 2’ di recupero e proprio al 47’ la Roma si guadagna una buona punizione dal limite dell’area, calcia Manuela Giugliano ma il tiro è centrale e il portiere blocca senza grossi problemi. 

Subito dopo, arriva il duplice fischio di Emanuele Teghille che manda le squadre al riposo sul risultato di 1-1.

Al rientro in campo non ci sono sostituzioni. 

Al 49’ arriva il primo cartellino giallo della partita per Karlernars che commette fallo su Linari. 

Un minuto dopo, Andressa batte il calcio di punizione, il pallone arriva al centro dell’area ma viene allontanato in calcio d’angolo dall’ottimo intervento di Di Luzio.

Al 56’ doppia sostituzione per De La Fuente che torglie dal campo Rigaglia e Picchi ed inserisce Brenn e Pastrenge. 

Al 59’ grande passaggio di Giugliano per Greggi che attacca la profondità ma viene anticipata in calcio d’angolo dall’ottimo ripiegamento difensivo di Rizzon.

Doppia sostituzione anche nella Roma al 62’ con Andressa e Giacinti che lasciano il campo a Ciccotti e Roman Haug. 

Bellissima uscita difensiva della Roma al 63’ con Serturini che riesce ad attaccare il fondo, cross verso Giugliano che lascia partire un bolide respinto dalla schiena del difensore.

La Roma pressa alta, recupera l’ennesimo pallone e Bartoli dopo una bella giocata pedonale tenta un tiro cross bloccato dal portiere.

Al 67’ buona azione giallorossa con Haug che attacca bene lo spazio ma non controlla bene il pallone e la difesa del Como respinge in calcio d’angolo.

Doppia sostituzione nel Como al 69’ con Pavan e Hilaj che lasciano il posto a Linberg e Beil.

Cambio anche nella Roma al 71’ con Glionna che subentra ad una più che positiva Annamaria Serturini.

Al 75’ Di Luzio avanza palla al piede e calcia dalla distanza, il tiro è debole e largo ma Lind non se la sente di rischiare e tocca il pallone regalando di fatto il calcio d’angolo al Como.

La pressione offensiva di Giada Greggi permette alla Roma di recuperare un ottimo pallone, servizio verso Glionna che non tira e passa a Roman che calcia debolmente e per Korenciova è un gioco da ragazzi bloccare il pallone.  

Errore difensivo di Lipman all’82’ e Glionna si ritrova un ottimo pallone davanti al portiere che riesce però ad intervenire e fermare la calciatrice giallorossa.

All’87’ grandissima progressione del Capitano Elisa Bartoli che parte dalla propria area ed arriva sul fondo, il cross basso è preda di Korenciova che blocca.

Il direttore di gara concede 4’ di recupero e al 91’ Glionna ha una buona opportunità, riceve il pallone da Greggi e calcia dal limite dell’area ma il tiro termina largo alla destra del portiere.

Al 94’ errore in fase di uscita da parte della Roma e calcio di punizione guadagnato dal Como per un fallo di Minami. 

Il pallone messo al centro dell’area, arriva tra i piedi di Borini che calcia ma non trova la porta per la deviazione provvidenziale di un difensore giallorosso.

Bisogna soffrire perché c’è ancora il tempo per battere il calcio d’angolo. 

La difesa questa volta fa buona guardia e finalmente arriva il triplice fischio dell’arbitro. 

La Roma pareggia per 1-1, soffre tremendamente ma stringe i denti e si qualifica per i quarti di finale della Coppa Italia. 

COMO (4-3-3): Korenciova; Rigaglia (57′ Brenn), Rizzon, Lipman, Borini; Karlenas, Hilaj (70′ Beil), Picchi (57′ Pastrenge); Pavan (70′ Linberg), Kubassova, Beccari (42′ Di Luzio).
A disp.: Beretta, Vergani, Bianchi, Kravets. All. Sebastian de la Fuente

ROMA (4-2-3-1): Lind; Bartoli, Wenninger, Linari, Minami; Greggi, Giugliano; Serturini (73′ Glionna), Andressa (62′ Ciccotti), Haavi; Giacinti (62′ Haug). A disp.: Cinotti, Landstrom, Ceasar, Kollmats, Lazaro, Kramzar. All. Alessandro Spugna

Arbitro: Vittorio Emanuele Teghille della sezione di Collegno – Assistenti: Marco Tuccillo e Lorenzo Gatto

Marcatrici: 40′ Beccari, 41′ Haavi
Ammonizioni: Karlenas (COM)

Calcioinrosa.it è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Arezzo al n. 5 del 08/08/2018
Copyright © Calcioinrosa 2005 - 2021  | Impostazioni tracciamento  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  Contatti  |  Disclaimer