23/05/2024

16a giornata – 4 febbraio 2023

La Roma gioca una difficile partita in trasferta contro il Como di De la Fuente, mister che fa giocare bene le proprie squadre. A questo punto della stagione tutte le gare diventano fondamentali e per entrambe, oggi è una sfida delicata, la Roma per mantenere il vantaggio sulla Juventus, il Como per continuare la lotta salvezza.

La formazione giallorossa è la seguente: Ceasar, Bartoli, Linari, Wenninger, Minami, Glionna, Greggi, Giugliano, Haavi, Andressa, Giacinti.

Nei primi minuti, la partita sembra bloccata, nessuna delle due formazioni viòle scoprire il fianco; la prima occasione arriva al 10’ ed è per la Roma con la conclusione dal limite dell’area di Greggi che termina larga alla sinistra di Beretta.

Altro tiro sempre da fuori area al 14’ di Elena Linari ma anche questa volta, la centrale difensiva giallorossa non trova la porta.

Altra occasione giallorossa al 22’ con Wenninger che a pochi passi dalla linea di porta cerca il colpo di testa ma viene anticipata dal difensore in calcio d’angolo.

Al 26’ errore in fase di uscita palla al piede del Como con Beretta che serve Giacinti, l’attaccante giallorossa controlla e calcia, il palo respinge ma Andressa è pronta e mette in rete il pallone dell’1-0.

Bellissima azione della Roma al 35’ con Giacinti che dalla destra serve l’accorrente Giugliano, il tiro termina alto sopra la traversa della porta difesa da Beretta.

Il forte vento condiziona le giocate in campo ma la Roma nonostante tutto sta giocando una bellissima partita.

Cartellino giallo al 38’ per Kravets che commette fallo su una scatenata Andressa. 

Al 40’ calcio d’angolo dalla bandierina di sinistra di Andressa e stacco di testa di Minami con il pallone che termina alto.

Altro clamoroso errore della difesa del Como al 41’ con Kravets che nel tentativo di far scorrere il pallone a fondo campo, di fatto lo lascia ad Andressa, passaggio verso Giacinti che tira immediatamente in porta ma Beretta respinge.

Al 42’ grande conclusione di Giugliano dalla distanza ma il portiere del Como, Beretta è attenta e con un volo plastico riesce a respingere e salvare la sua squadra dalla seconda capitolazione.

Il direttore di gara, Davide Gandino senza recupero mette fine al primo tempo; le squadre vanno al riposo con la Roma in vantaggio per 1-0.

Al 47’ Haavi si distende sulla destra ed effettua un cross sul secondo palo verso a Glionna che calcia in corsa ma non trova la porta.

Incredibile occasione per il raddoppio giallorosso al 53’ con Andressa che dalla destra mette al centro dell’area un pallone che viene controllato molto bene da Wenninger che poi però, a pochi passi dalla linea di porta, calcia incredibilmente alto.

Al 54’ Glionna si invola verso la porta, arriva a tu per tu con il portiere e proprio al momento della conclusione, viene contrata dal difensore e Beretta può respingere con i piedi; sul proseguimento dell’azione, conclusione da fuori area di Greggi ma il pallone finisce sulla traversa.

Al 56’ viene annullato un gol a Giacinti per presunto fuorigioco di Haavi sulla partenza dell’azione ma come dimostrano le immagini la calciatrice norvegese era tenuta in gioco da un difensore.

Prima sostituzione nel Como al 62’ con l’ex di turno Borini che prende il posto di Kravets. Nel frattempo viene ammonita Rizzon per proteste.

Al 65’ arriva la risposta del Como con Di Luzio che controlla il pallone sulla destra e poi serve Beil che calcia verso la porta, il pallone si alza a campanile e mette in seria difficoltà Ceasar che respinge con i pugni, sul pallone si fionda Glionna che anticipa l’attaccante locale e spedisce il pallone in calcio d’angolo.

Doppia sostituzione ancora tra le file del Como con Linberg e Rigaglia che entrano in campo al posto di Beil e Di Luzio.

La neo entrata Linberg crea subito scompiglio in area di rigore romanista e Bartoli è costretta a spedire il pallone in calcio d’angolo.

Il vento non aiuta le due squadre che nonostante tutto continuano a spingere e darsi battaglia ma le traiettorie del pallone vengono deviate dalle forti raffiche.

Al 74’ Giacinti tenta la conclusione dalla distanza ma il pallone è debole e si spegne a fondo campo.

Doppio cambio nella Roma al 75’ con Andressa e Glionna che lasciano in campo a CIccotti e Selerud. 

Bella azione all’85’ di Haavi che trova in area di rigore Giacinti, controllo e tiro in rasoterra, respinto con i piedi da Beretta in calcio d’angolo.

Sostituzione nel Como all’86’ esce Picchi ed entra Cavicchia. 

Punizione all’89’ calciata da Pastrenge e colpo di testa di Rizzon che termina altro sopra la traversa.

Il direttore di gara concede 3’ di recupero e al 92’ arriva il cartellino giallo per proteste nei confronti di Borini.

Proprio all’ultimo minuto la Roma reclama un calcio di rigore per un fallo su Giacinti ma l’arbitro lascia giocare.

Al triplice fischio dell’arbitro Davide Gandimo, possono esultare le ragazze di Alessandro Spugna che indipendentemente dal risultato della Juventus mantengono, almeno inalterato il loro vantaggio in classifica.

COMO (4-3-3): Beretta; Brenn, Rizzon, Kravets (62′ Borini), Zanoli; Picchi (86′ Cavicchia), Pastrenge, Beil (71′ Rigaglia); Di Luzio (71′ Linberg), Pavan, Kubassova. A disp.: Beccari, Korenciova, Cecotti, Stapelfeldt.
All. Sebastian de la Fuente


ROMA (4-4-1-1): Ceasar; Bartoli, Wenninger, Linari, Minami; Glionna (75′ Selerud), Greggi, Giugliano, Haavi; Andressa (75′ Ciccotti); Giacinti.
A disp.: Lind, Cinotti, Kajzba, Bergersen, Kollmats, Petrara, Kramzar.
All. Alessandro Spugna

Arbitro: Davide Gandino della sezione di Alessandria – Assistenti: Matteo Paggiola – Giovanni Pandolfo – Quarto Ufficiale: Tommaso Scuderi

Marcatrici: 26’ Andressa

Ammonizioni: 38’ Kravets, 62’ Rizzon, 92’ Borini (COM)

Calcioinrosa.it è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Arezzo al n. 5 del 08/08/2018
Copyright © Calcioinrosa 2005 - 2021  | Impostazioni tracciamento  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  Contatti  |  Disclaimer