SHARE

Reduce dalla sconfitta con il Pomigliano, il Ravenna Women viene chiamato al riscatto nella prima giornata di ritorno contro il Cesena nel derby romagnolo.

Complice il terreno di gioco di Martorano pesante, a causa della pioggia caduta nelle ore precedenti alla partita, la partita stenta a decollare, ma dai ritmi molto combattuti nella zona nevralgica del campo. Le due compagini provano a farsi sentire da una parte e dall’altra, con il Ravenna leggermente più concreto davanti alla porta di Pignagnoli e il Cesena con un maggiore possesso palla a centrocampo per il primo quarto d’ora della prima frazione di gioco.

Il primo vero squillo della partita lo porta Marengoni quando, con una conclusione di sinistro da fuori area, costringe Pignagnoli al super intervento con il pugno sopra la traversa. Ma le giallorosse sembrano aver trovato la quadra e, al 29′ arriva il vantaggio: da un calcio d’angolo dalla sinistra, Barbaresi mette in mezzo una palla che viene spizzicata a centro area fino a quando arriva a Cimatti che, spalle alla porta, controlla e con il destro gira la sfera verso la porta con una parabola che non lascia scampo a Pignagnoli. È quindi proprio il capitano delle Leonesse a sbloccare il derby.

Al rientro dall’intervallo, il Cesena mette il piede sull’acceleratore inserendo in campo Papaleo e Beleffi per acciuffare il pari. I cambi sembrano dare ragione a mister Rossi, con il Cesena che comincia a rendersi pericoloso dalle parti di Copetti ma, nel momento migliore delle bianconere, il Ravenna tira fuori il colpo del ko: è il 64′ quando le ravennati guadagnano un calcio di punizione. Il primo tiro viene ribattuto dalla barriera ma Picchi è lestissima e con il destro colpisce al volo la palla ancora per aria. La sfera compie una traiettoria velenosa che si insacca in maniera splendida alle spalle di Pignagnoli per il raddoppio del Ravenna. Per Picchi è il primo gol stagionale, arrivato dopo un periodo difficile che l’ha vista lottare con qualche infortunio, e che consente alla numero 6 di tornare finalmente a sorridere.

Il Cesena sembra risvegliarsi dopo questa sberla e si presenta immediatamente dalle parti di Copetti con Papaleo, ma la sua conclusione termina a lato.

Incredibilmente questo è l’unico sussulto delle bianconere e le ragazze ravennati possono gestire il vantaggio in maniera magistrale, ritornando alla vittoria dopo la prova sottotono della giornata precedente.

Il Ravenna Women tornerà in campo domenica 31 gennaio allo stadio Sbrighi di Castiglione di Ravenna per la partita con la Lazio, valida per il recupero della decima giornata di andata.

Cesena Femminile-Ravenna Women 0-2 (0-1): Cimatti 29′, Picchi 64′

Cesena Femminile: 11 Pignagnoli, 4 Pavana, 6 Carlini (dal 59′ 22 Cuciniello), 7 Casadei, 9 Costi, 10 Petralia, 14 Porcarelli, 15 Montes De Oca (dal 46′ 21 Beleffi), 25 Simei (dal 46′ 29 Papaleo), 28 Georgiou (dal 78′ 77 Del Francia), 30 Pastore.

A disp: 1 Pacini, 19 Zani, 20 Gallina, 24 Paolini, 27 Siboni.

Allenatore: Roberto Rossi

Ravenna Women: 22 Copetti, 5 Greppi, 6 Picchi (dal 67′ 46 Benedetti), 7 Barbaresi, 9 Cimatti (dal 78′ 11 Burbassi), 13 Crespi, 16 Capucci, 23 Morucci, 28 Costa, 43 Marengoni.

A disp: 3 Omokaro, 14 Ligi, 19 Jaszczyszyn, 21 Melis, 25 Giovagnoli, 26 Raggi, 42 Nicola.

Allenatore: Alessandro Recenti

Ammonite: Georgiou, Porcarelli (CF); Picchi (RW).

Arbitro: sig. Dini (sez. Città di Castello) Assistenti: sig. Boato (sez. Padova), sig. Zoccarato (sez. Padova)

Ufficio stampa Ravenna Women