SHARE

Cresciuta con i maschietti del Miglionico Calcio, all’età di 14 anni è passata nel femminile percorrendo tutta la trafila della squadra neroverde, esordendo in massima serie all’età di 17 anni contro il Verona.

Dopo aver disputato una grande stagione è stata premiata lo scorso 16 Luglio a Francavilla al Mare con l’ambito riconoscimento del “Best Awards 2020″, premio speciale calcio femminile (C.R. Abruzzo).

Vetrina della giornata per Chiara Scioli, 21 anni, calciatrice altruista e motorino instancabile del reparto avanzato del Chieti, squadra abruzzese partecipante al campionato di serie C nazionale.

Ciao Chiara, ti aspettavi di vincere questo premio ?

“Francamente non mi aspettavo di aggiudicarmi questo importante riconoscimento; sono estremamente contenta di aver ricevuto un premio così prestigioso; ringrazio gli organizzatori della manifestazione per avermi concesso questa opportunità e dedico il trofeo alla squadra, alla mia famiglia e in generale a tutti i tifosi che mi sostengono e credono in me”.

Un bilancio della stagione appena trascorsa

“Sono parzialmente soddisfatta dell’annata, avendo realizzato cinque reti e collezionato due assist decisivi ma rimane il rammarico per aver interrotto la stagione per via dell’emergenza Covid; in virtù dello stop forzato, avrei potuto migliorare ulteriormente le mie prestazioni, incrementando il mio score, riuscendo a raggiungere il terzo posto in classifica, un traguardo decisamente alla nostra portata”.

Prospettive per la nuova stagione

“Siamo cariche e motivate, siamo un bel gruppo, occorre affrontare la nuova stagione con il piede giusto, evitando la falsa partenza della scorsa stagione e i diversi errori commessi; il premio ricevuto mi dà maggiore entusiasmo e uno stimola ulteriore in vista della ripartenza”.

I tuoi punti di riferimento

“In squadra ammiro la compagna di reparto Vukcevic, nazionale montenegrina di collaudata esperienza mentre a livello mondiale, dopo essere cresciuta con il mito di Alex Del Piero, mi ritrovo ora entusiasta delle gesta di Alex Morgan”.

Il campanilismo regionale

“La nostra società sta facendo il possibile per invogliare le ragazzine ad avvicinarsi al movimento, puntando a valorizzare molto il settore giovanile; ci teniamo molto a primeggiare nella Regione Abruzzo e ci contendiamo il primato con il Pescara, visto che la società Free Girls non potrà più iscirversi al prossimo campionato”.