SHARE

Il 22 aprile del 2017, l’Olympique Lyonnais era tornato dall’Academy Stadium con un piede e mezzo in finale dopo la vittoria 3-1 sul Manchester City. Questa volta invece, il campione in carica si è accontentato di un pari a reti bianche.

Eppure il remake sembrava arrivare nel momento peggiore per le padroni di casa: nelle ultime partite infatti, Steph Houghton e compagne hanno ottenuto solo due vittorie per altrettante sconfitte, e si sono accontentate di un pari contro il Chelsea. Le francesi invece continuano a stradominare oltralpe e sono a punto di proclamarsi campionesse per il dodicesimo anno consecutivo.

Questa dominazione però tende a diventare un limite sul palcoscenico europeo: come nei quarti di finale contro il FC Barcelona, l’OL si è trovato di fronte una squadra grintosa e ben’organizzata che non si è lasciata prendere dall’ansia.

Troppa imprecisione

Le ragazze di Reynald Pedros cercano subito il gol con un pressing molto alto ma fanno fatica a centrare il bersaglio. Anzi, il primo tiro in porta è opera di Melissa Lawley che non riesce a beffare Sarah Bouhaddi, mai impensierita fino al 23′. Le fenottes ripartono all’assalto della porta di Karen Bradsley, ma la testa di Wendy Renard finisce sopra la traversa (34′) mentre il tiro di Eugénie Le Sommer esce sfiorando il palo (41′).

Nella ripresa, l’OL continua a spingere con Le Sommer, Camille Abily e Ada Hegerberg senza riuscire ad aggiustare la mira. Ci prova anche il City,  in contropiede, ma Griedge Mbock e Renard negano il tiro alle locali. A fine partita, quando le ospiti sembrano finalmente a punto di concretizzare la loro dominazione ci pensano Demi Stokes (82′) e una strepitosa Bradsley (89′) a metterci una pezza.

Il passo alla finale si giocherà quindi domenica prossima nella tana del Lione.

Manchester City 0-0 Olympique Lyonnais
Manchester City: 1 Bardsley; 23 McManus, 5 Beattie, 6 Houghton (cap.), 3 Stokes; 8 Scott, 24 Walsh, 11 Christiansen; 17 Parris, 12 Stanway, 7 Lawley (22 Emslie 88′).
Allenatore: Nick Cushing
A disposizione: 26 Roebuck, 2 Jans, 4 Middag, 10 Nadim, 15 Spetsmark, 16 Ross

Olympique Lyonnais:16 Bouhaddi; 22 Bronze, 29 Mbock Bathy Nka, 3 Renard (cap.), 4 Bacha; 19 Van de Sanden (11 Hamraoui 46′), 10 Marozsan (23 Abily 83′), 26 Henry, 7 Majri (20 Cascarino 68′); 14 Hegerberg, 9 Le Sommer.
Allenatore: Reynald Pedros
A disposizione: 1 Peyraud-Magnin, 8 Houara d’Hommeaux, 15 Brian, 21 Buchanan