SHARE

Grandi emozioni nelle gare di ritorno dei quarti di finale della Champions League femminile. Ad accedere al penultimo atto della manifestazione sono Lione, Chelsea, Bayern Monaco e Barcellona.

Wolfsburg-Lione 2-4 (totale 3-6) Una punizione di Dzsenifer Marozsán e un rigore di Wendie Renard mandano all’intervallo il Lione avanti per 2-0, poi Pernille Harder sigla due gol a inizio ripresa pareggiando i conti. Ma Eugénie Le Sommer sigla una doppietta prima del fischio finale, diventanto una delle 8 giocatrici ad aver segnato almeno 40 gol nella competizione.
Tabellino: 8′ Maroszan (L); 25′ rig.Renard (L); 53′, 56′ Harder (W); 60′, 80′ Le Sommer (L)

PSG-Chelsea 2-1 (totale 2-3) Maren Mjelde sigla il gol decisivo per il Chelsea in pieno recupero, dopo che il Paris era passato in vantaggio per 2-0 a inizio ripresa con il gol di Kadidiatou Diani e l’autorete di Ann-Katrin Berger.
Tabellino: 47′ Diani (P); 56′ aut.Berger (P); 90′ Mjelde (C)

LSK Kvinner-Barcellona 0-1 (totale 0-4) La rete dopo sette minuti di Lieke Martens mette in cassaforte la qualificazione del Barcellona dopo l’ampia vittoria dell’andata.
Tabellino: 7′ Martens (B)

Bayern Monaco-Slavia Praga 5-1 (totale 6-2) Mandy Islacker, l’eroina della finale 2015 per FFC Frankfurt, segna due gol nella serata in cui il Bayern approda alle semifinali per la prima volta.
Tabellino: 24′ Rolfo (B); 33′ Leupolz (B); 41′, 55′ Islacker (B); 77′ Svitkova (S); 83′ Roord (B)

Semifinali (20/21-27/28 aprile)
Lione-Chelsea
Bayern Monaco-Barcellona