SHARE

Le emozioni e le sensazioni della Coppa Italia sono ancora palpabili tra le fila del Breganze. È tempo però di voltare pagina e tornare a concentrarsi sul campionato. Domenica si va a Roma, dove andrà in scena una sfida cruciale nel cammino della squadra di Zanetti verso i play off scudetto. Avversario di turno la Lazio, ottava della classe, con tre punti di vantaggio sulle nostre biancorosse. Fischio d’inizio al PalaGems alle 16 e a raccontarci questa settimane in casa Breganze è uno dei pilastri della squadra: Joseane Pinto Dias.

 

Partiamo dalla  Coppa Italia, che sensazioni sono rimaste? È stato un Breganze ad altissimo livello!

Siamo uscite a “testa alta”. Abbiamo fatto una bellissima gara, abbiamo messo tutto quel che avevamo dentro quel campo. Nei rigori ci vuole anche un po’ di fortuna, che è andata a loro purtroppo.
Cosa vi siete dette dopo la sconfitta con il Salinis?
Ovviamente siamo uscite un po’ con il rammarico perché siamo arrivate vicine alla semifinale però comunque eravamo tranquille perché abbiamo dato tutto. Come ha detto una persona molto importante per la squadra “ci è mancato 1 centesimo per essere milionari”.
Che ne pensi della vittoria Kick off?
Penso che sia giusta per quello che hanno dimostrato in Coppa e per il campionato che stanno facendo. Loro sono prime in campionato e giocano veramente bene.
Domenica si va a Roma  contro la Lazio, sorpresa della competizione. Che partita ti aspetti?
Io mi aspetto una partita molto difficile, loro hanno dimostrato in Coppa che hanno una bella squadra collettiva. Io penso che solo di essere arrivati in finale sia un bel traguardo per loro e che sarà una spinta in più in questo finale.
Una partita che conta tanto per il proseguo del campionato in ottica play off: come vi siete preparate?
Sappiamo che è una partita importantissima per il proseguo del campionato, loro hanno 3 punti in più di noi. Stiamo lavorando bene e speriamo di fare bene domenica anche se sarà dura.
Cosa ti aspetti da questo finale di stagione?
Io mi aspetto un Breganze con “fame di vincere”, sono 7 partite, sono 7 finale da giocare e poi si vedrà.
In generale, come credi andrà?
Io credo che sarà molto competitivo questo round finale, dal 6 al 12 posto ci vuole poco, siamo tutte lì. Il Salinis è una grande squadra e dirà la sua nei play-off. È un campionato molto