SHARE

Tredici vittorie in altrettante gare disputate, bel gioco e prestazioni di alto livello per la Best calcio A5, compagine laziale a punteggio pieno nel girone C di serie A2.

Di seguito le dichiarazioni di uno dei pezzi pregiati della squadra, la laterale Eleonora Piersimoni, classe 1997, classe cristallina in campo, autentica leader del gruppo, autrice di ben 14 reti stagionali.

Ciao Eleonora, vi aspettavate una stagione così entusiasmante ?

“All’inizio stagione ci eravamo prefissati l’obiettivo minimo di raggiungere i play off, anche perché eravamo in numero e ad un livello tecnico inferiore rispetto al passato; nel corso del tempo, tuttavia, l’arrivo di calcettiste di esperienza e di categorie superiore ha alzato l’asticella degli obiettivi, dandoci consapevolezza del nostro valore; l’arrivo dei primi successi in campionato ci ha dato fiducia e morale rafforzando le nostre convinzioni”.

Le reti in campionato

“Ho siglato diverse reti ma le più importanti restano quelle decisive ai fini del risultato, fondamentali nello sbloccare la gara; a tal proposito, ricordo con emozione le marcature realizzate con l’Arzachena su calcio di rigore ed il Ciampino, goal pesanti realizzati a metà del secondo tempo, in una fase di stallo della gara, quando il punteggio era ancora a reti inviolate nonché quella altrettanto importante segnata contro il Progetto futsal c5”.

La rimonta con il Frosinone

“Era inevitabile che dopo tanti successi consecutivi, le cose non potessero girare per il verso giusto; entriamo sempre in campo con la volontà di imporre il nostro gioco ma nel primo tempo la manovra non riusciva ad essere concretizzata; la svolta è arrivata nella ripresa dove siamo riusciti ad alzare il livello del ritmo, impostando le manovre con due tocchi veloci, riuscendo ad avere una marcia in più a livello fisico ed atletico rispetto alle nostre avversarie; la circostanza di avere dieci calcettiste tutte potenziali titolari e di pari livello ci garantisce più varianti e maggiore freschezza atletica, specie nello sprint finale, sfruttando al meglio l’evidente calo fisico delle nostre avversarie con rose limitate”.

La prossima gara a Caserta

“Ogni partita va affrontata con il massimo della concentrazione, specie quando affronti le gare che sulla carta possono sembrare semplici ed abbordabili; le insidie non mancano mai in ogni partita, specie in trasferta, a maggior ragione adesso che siamo la squadra da battere, occorre mantenere alta la guardia, visto che tutte ci terranno a fare bella figura per fare l’impresa”.