SHARE

Laterale offensivo ma all’occorrenza calcettista universale, ha iniziato a tirare i primi calci ad un pallone all’età di 14 anni prima di militare nel provinciale foggiano, nel regionale pugliese e nell’Apulia Trani.

All’esordio stagionale ha realizzato una preziosa rete contribuendo alla larga vittoria della sua squadra con il Futura Martina.

Luci della ribalta per Ilaria Marataea, classe 1993, capitano dell’ambiziosa squadra capitanata di calcio a cinque che milita nel campionato regionale di serie C.

Ciao Ilaria, per iniziare una breve descrizione del tuo ruolo, caratteristiche ed età anagrafica

Ho 26 anni, principalmente sono un laterale offensivo, ma, ad ogni modo mi adatto come universale all’occorrenza.

Come è nata la tua passione per il calcio? Le tue esperienze in carriera

Gioco da quando sono piccola, in maniera amatoriale, come gran parte delle bambine, ho iniziato a tirare i primi calci ad un pallone davanti a casa o a scuola. A 14 anni ho iniziato a giocare nella squadra del mio paese, da lì non ho più spesso. Ho militato nel provinciale foggiano, regionale pugliese e un’esperienza a Trani calcio a 11 in Serie B.

La scelta di approdare alla scuola calcio gioventù calcio San Severo

La scuola calcio per me é stata una grande conquista, considerata l’assenza dello sport che amo nella mia città. Purtroppo per la poca considerazione del calcio femminile ho dovuto necessariamente spostarmi nelle città limitrofe, oltre ovviamente al dover iniziare con una squadra tutta femminile in “tarda” età considerando che ho bambine alla scuola calcio di 6 anni che stanno intraprendendo un percorso formativo completo da giovanissime.

Inizio del campionato con un roboante 6-0. Obiettivi stagionali da perseguire

Il mister è fiducioso, indubbiamente la prima vittoria in casa ci ha rese tanto propositive. Non stiamo puntando a vincere il campionato ma senza dubbio a far bene e a dire la nostra anche se siamo appena approdate in questa categoria. Credo molto nelle nostre capacità, siamo felici di essere così numerose e soprattutto posso dire che siamo un bel gruppo unito.

Il derby per te è la sfida con…..

Non penso ci sia un derby ma forse per la “vicinanza” potrebbe essere il Canosa. Per l’affetto verso le giocatrici e il presidente del Canosa sicuramente sarà una partita nel totale rispetto reciproco, poi il campo farà il resto.

La tua settimana tipo

Sono impegnata quasi totalmente con il calcio quando non lavoro: scuola calcio e allenamenti con la squadra. Amo questo sport, mi impegna tanto, ma sono felice così!

 

Foto Pasquale Leonetti