SHARE

Esterno alto che fa della velocità e fisicità le sue migliori prerogative, si sta gradualmente inserendo in prima squadra dopo aver percorso tutta la trafila del settore giovanile con la divisa biancoazzurra, prima ed unica maglia rivestita finora in carriera.

Una sua straordinaria rete nei minuti di recupero della gara con il Bologna ha consentito alle romagnole di vincere il derby, rilanciando la squadra in classifica dopo un periodo di risultati negativi.

Luci della ribalta per Nicole Ciavatta, classe 2002, prodotto interessante e di prospettiva del vivaio del Riccione, la più giovane calciatrice del gruppo a disposizione di mister Migani.

Ciao Nicole, un breve excursus del tuo inizio di carriera

Ho tirato sin da piccola i primi calci ad un pallone, invogliata da mio fratello, il quale, accompagnandomi ai suoi allenamenti mi ha convinta a provare questo sport; dopo aver iniziato l’attività agonistica con i maschietti, all’età di 13 anni sono approdata nella squadra femminile del Riccione dove tutt’ora sono presente.

Il tuo inserimento nella prima squadra

Siamo un gruppo molto unito ed una buona squadra, c’è sintonia ed affiatamento con tutte le compagne; ho la fortuna di vivere in un ambiente sano e in una società ben organizzata, una seconda famiglia che mi ha accolto nel migliore dei modi, facendo sentire sempre la sua presenza e disponibilità nei miei confronti.

A chi ti ispiri come calciatrice ?

Non mi ispiro a nessuna calciatrice in particolare ma essendo la piu’ piccola del gruppo, ho tanto da imparare da ognuna delle mie compagne di squadra più grandi ed esperte, tutte sono dei preziosi punti di riferimento.

Il quarto posto in classifica con una gara da recuperare

Ci eravamo prefissate di provare a disputare un campionato di alta classifica, forse non ci aspettavamo ad un certo punto di essere così in alto in graduatoria, direi che come primo anno per questo gruppo va più che bene, possiamo ritenerci soddisfatte per come stiano andando le cose.

Il motivo del calo di rendimento a cavallo tra i due anni solari

Direi che un po’ per sfortuna, nonchè per via di un calo fisico della squadra abbiamo perso dei punti importanti negli scontri diretti che ci hanno fatto perdere distanza dalla vetta; ritengo che la Torres e la Res Women per organizzazione di gioco e qualità ci abbiano seriamente impressionato come squadra, credo anche maggiormente dell’attuale capolista Pontedera.

La tua rete nel derby con il Bologna

Sono subentrata a partita in corso nel secondo tempo, riuscendo a realizzare un preziosissimo goal allo scadere che ci è valso il successo; è stato semplicemente bellissimo e fantastico realizzare la rete decisiva nel derby, un’emozione unica che ho condiviso con tutte le compagne accorse verso di me felici e piangenti per la gioia.

 

Asd femminile Riccione, ufficio stampa