SHARE

A pochi giorni dall’inizio della stagione, giungono inaspettate ed impreviste le dimissioni del mister Roberto Sorrentino, che rinuncia a malincuore, per motivi strettamente familiari, all’incarico in Sardegna.

Di seguito le dichiarazioni dell’allenatore :

“Per motivi personali sono costretto purtroppo e con grande dispiacere a rinunciare all’incarico. Ringrazio il Presidente Cau per la possibilità che mi era stata data di poter tornare ad allenare in Italia, dopo diverse esperienze passate ultimamente all’estero; dispiace a malincuore non poter affrontare questa esperienza ma evidentemente, come si suol dire, in queste circostanze, il diavolo fa le pentole ma non i coperchi.

Ero preparato mentalmente per misurarmi con una nuova realtà come quella del calcio femminile ed invece ora mi ritrovo un allenatore libero, pronto per ritornare in panchina, solo e necessariamente se dovessero arrivare proposte non troppo distanti dal Piemonte, regione dove vivo con la mia famiglia.

Non mi interessa la categoria di appartenenza ma ritengo di poter dare ancora molto al mondo del calcio pur dovendo a 64 anni necessariamente avere delle priorità diverse dal pallone.

Continuerò in ogni caso a seguire la scuola calcio avviata con i miei figli Stefano ed Ivano, consapevole di poter conciliare una proposta nella zona che non mi costringa ad allontanarmi troppo da casa.

Non è detto che il mio sia un addio al calcio femminile, in quanto potrebbe trattarsi solo di un arrivederci, qualora le condizioni familiari dovessero permettermi di spostarmi anche fuori regione, anche oltre i 200 km di distanza.

Non escludo l’anno prossimo, pertanto, un eventuale ritorno in Sardegna dove ho interrotto per motivi imprevisti e non dipendenti dalla mia volontà un progetto che si stava per avviare.

Auguro pertanto, di vero cuore a tutta la società, la squadra e le ragazze del Caprera di poter conseguire ugualmente, anche in mia assenza, gli obiettivi che ci eravamo prefissati ad inizio stagione”.  

 

Asd Caprera, ufficio stampa