SHARE
Apulia Trani-Lecce Women 1-1
Apulia Trani: Mariano, Cagiano, Chiapperini, Corvasce, Delvecchio, Di Benedetto, Turco, Calabrese, Cottino (5′ st Dellatte), Tucci, Ventura (40′ st Manzi). In panchina: De Musso, Montrone, Vitobello, Tortosa, Carbone, Albino. Allenatore Massimo Strippoli.
Lecce Women: Raicu, Felline, Tirabassi, Orefice (22′ st Durante), Polo (37′ st D’Amico), Guido, Cucurachi, De Benedetto, Costadura, Cazzato, Margari (15′ st Chirizzi) . In panchina: Lazoi, Maiorano, Ouacif, Vitti, Aprile, Risola. Allenatrice Vera Indino.
Arbitro: Romani di Isernia.
Marcatrici: 2′ st Cazzato (L); 36′ st Chiapperini (T).
Note: spettatori cento. Ammonite: Corvasce e Manzi (T).
Il Lecce Women torna da Trani con un pareggio che sta molto stretto alla formazione giallorossa. Le ragazze allenate da Vera Indino infatti avrebbero meritato di conquistare l’intera posta in palio e avrebbero centrato l’obiettivo se la sfortuna non si fosse accanita sulle leccesi. Basta dire che nell’arco dei novanta minuti di gioco, in cui si è giocato praticamente sempre nella metà campo della formazione tranese, il Lecce Women è stato fermato ben tre volte dai legni della porta biancazzurra. L’estremo difensore Mariano infatti è stata graziata sui tiri scagliati da Cazzato, Tirabassi e Cucurachi, tutti respinti dalla traversa, a portiere battuto.
Al gol realizzato ad inizio ripresa da Cazzato, abile sfruttare un assist di Guido, e a mettere a sedere il portiere prima di insaccare nella porta rimasta sguarnita, ha replicato nel finale la tranese Chiapperini che ha approfittato di un errore difensivo delle giallorosse per regalare alla sua squadra un pareggio fino a quel momento insperato. “Subire gol sull’unico tiro in porta subito nell’arco di tutta la partita fa davvero rabbia – ha sottolineato l’allenatrice Vera Indino -.  Mi dispiace soprattutto per le ragazze protagoniste di una buonissima prestazione nonostante le numerose assenze e un terreno di gioco pessimo che ci ha penalizzato. Non bisogna dimenticare che abbiamo affrontato il Trani prive di Coluccia, Sozzo, Errico, Viva, Ruggio mentre il nostro capitano, D’Amico, è entrata in campo soltanto a sette minuti dalla fine a causa di problemi muscolari. Su quel terreno sarebbe stato un suicidio farla giocare dall’inizio. Sono comunque contenta della prestazione delle nostre giovanissime, di Alessandra Polo, del 2005, alla seconda presenza da titolare, e di Sara Chirizzi, classe 2003, al debutto assoluto nel calcio a 11”.
Domenica prossima, nel primo turno del girone di ritorno, il Lecce Women Sarà impegnato in trasferta contro la Ludos Palermo.
Ufficio stampa Lecce Women