SHARE

Dopo aver analizzato la Roma, tra le cinque squadre che nel maschile hanno fatto la storia e che stanno ben figurando in Serie A e sono famose nel mondo: Juventus, Milan, Inter, Roma e Fiorentina… è arrivato il momento di dare spazio all’Inter….società che ben conosco avendovi lavorato dal ’96 al 2006 come Osservatore per il Settore Giovanile maschile.

L’Inter, per la prima volta in Serie A (vi era già stata come Asd Femminile Inter) vi arriva dopo una cavalcata trionfale la scorsa stagione dove, da imbattuta con un pareggio e sole vittorie vince il primo campionato di Serie B a Girone unico davanti all’Empoli in cui ero Vice-Allenatore e Responsabile della Tattica (salirono entrambe le squadre).

L’Inter ha una buona base proveniente dal vivaio in cui negli ultimi anni è sempre stata tra le migliori…la scorsa stagione ad esempio oltre a vincere il campionato di Serie B ha vinto lo Scudetto categoria Primavera.

Una squadra sicuramente valida, quella di questa stagione, che però ha mostrato solo in parte il suo potenziale, soprattutto nell’ultima parte del girone di ritorno.
Un campionato a due facce sicuramente dove molte giocatrici di valore non riuscivano a mostrare il loro valore (con un potenziale non ancora del tutto espresso) forse anche per alcuni cambi di ruolo ed utilizzo in diverse posizioni anche in corso d’opera dove erano pronte giocatrici “di ruolo”; questo influisce molto nell’insieme di squadra e moralmente dell’atleta ma…non conosco le motivazioni (infortuni o altro) e pertanto  non mi permetto di criticare il collega …mi attengo solo ai dati di fatto a noi visibili.
Nel girone di ritorno mister Sorbi ha rivisto alcuni suoi tatticismi e posizioni delle calciatrici, vedendosi una maggiore compattezza tra i reparti e ne è un esempio il derby giocato al Brianteo dove, seppur perso, ha disputato una buona gara, e “rischiato” di vincere, cedendo solo nel finale al gol del capitano rossonero Giacinti che si era fatta così “perdonare” il rigore sbagliato pochi minuti prima.

I portieri

Se andiamo ad analizzare reparto per reparto non si può non partire dai portieri di sicuro affidamento… Marchitelli è una dei migliori portieri che abbia mai visto con oltre 300 presenze in Serie A e ben quattro scudetti con maglie diverse (Lazio, Fiammamonza e Brescia), Aprile una delle migliori con prospettive per il futuro con esperienza in A, nonostante la giovane età, grazie al Bari con cui era sempre titolare sino alla scorsa stagione ed Astrid Gilardi, classe 2003 di sicuro avvenire già pilastro delle Nazionali giovanili.
Qui però una domanda mi sorge spontanea…perché prendere Aprile altro giovanissimo portiere quando hai già Gilardi? Non potevi tenere Schroffenegger ed avere con Marchitelli e Gilardi un trio di portiere da invidia per molte squadre? Anche perché così garantisci a Gilardi di poter crescere cercando di carpire abilità, trucchi dalle più esperte colleghe mentre con l’arrivo di una quasi coetanea a parer mio corri il rischio che si demotivi e.. sarebbe un peccato viste le qualità dell’atleta.

La difesa

La difesa ha elementi molto validi, alcuni di caratura internazionale e, nel momento in cui si esprimeranno al meglio, la squadra, al pari degli altri reparti potrebbe ricoprire una posizione di classifica migliore….Merlo e D’Adda hanno già dimostrato il loro valore, Debever nazionale francese, la ceca Bartonova e la finlandese Auvinen sono elementi validissimi senza dimenticare Capucci, questa stagione poco utilizzata, che la scorsa annata l’ha disputata quasi tutta da titolare e… personalmente non mi sono stupito di questo avendola allenata (insieme a Giani, centrocampista in forza alla Primavera) in Bocconi prima che passasse in nerazzurro… un “piccolo” Cannavaro cui punterei maggiormente anche se lei è una di quelle giocatrici cui è stato cambiato il ruolo…da difensore centrale a laterale basso…..

Il centrocampo

Il centrocampo ha elementi validi di qualità e tecnica come: Regazzoli, Nyman (arrivata nella finestra di gennaio), Pandini in fase più offensiva e Santi di copertura cui forse un’ulteriore puntello farebbe fare il salto di qualità…come dissi in una precedente intervista vedrei bene sia in nerazzurro che in rossonero Cecilia Prugna che ben conosco avendola vista da vicino la scorsa stagione ad Empoli.

Attacco

L’attacco a parer mio è molto valido ma mancante di un vero bomber d’area di rigore da affiancare a Tarenzi (come Prugna, per le milanesi tempo addietro vedrei bene Martinovic e… perché no… Sabatino); in teoria l’avrebbe in quanto Van Kerkhoven lo è stata la scorsa stagione ma in questa sta soffrendo molto l’ambientamento….Marinelli, classe ed eleganza allo stato puro è una garanzia e con Capitan Baresi in fase di suggeritore il reparto avanzato è folto e ben strutturato..

Le giovani

La società nerazzurra ha molti elementi di valore che fanno e faranno parlare di sè… ne cito alcuni: Gilardi in porta, Capucci in difesa, Colombo a centrocampo ed altre che si sono affacciate alla prima squadra. Il Settore Giovanile nell’Inter… da sempre un’eccellenza… come nel maschile.