SHARE
alice parisi

Un’altra senatrice, un altro emblema delle grandi vittorie della Viola lascerà Firenze per approdare al Sassuolo. Rimarrà nel cuore di tutti i fiorentini, dallo staff ai tifosi: prima come calciatrice per le sue grandi qualità e poi come donna perché capace di fare spogliatoio, di motivare le atlete più giovani, di darle preziosi insegnamenti. È stata sempre riconoscente verso il proprio pubblico che in tutti questi anni l’ha amata e sostenuta incondizionatamente, tutto questo senza mai montarsi la testa. 

Alice Parisi, nata a Tione di Trento classe 1990, durante la sua carriera ha fatto incetta di titoli: a Firenze ha conquistato uno scudetto, due Coppe Italia e due Supercoppe Italiane; veniva dal Tavagnacco dove aveva già vinto altre due Coppe Italia e il Golden Girl Award 2013.
Prima ancora, con la maglia del Bardolino, vinse il suo primo scudetto. In azzurro vanta 80 presenze e 10 reti, oltre alla vittoria di un Europeo U-19 nel 2008.

Una curiosità: qualcuno ricorderà lo spot pubblicitario di un noto gestore di telefonia mobile a ridosso dei mondiali del 2010 in Sudafrica dove si vedeva Belen Rodriguez palleggiare abilmente, per poi concludere lo spot con un’acrobatica rovesciata da playstation, in realtà non era Belen a fare tutto questo, bensì Alice dove tutto poi venne elaborato al computer, come da copione, affinché la showgirl argentina apparisse come abile calciatrice.

Purtroppo non sono solo le gioie ad aver caratterizzato la carriera e la vita di questa giocatrice, ma anche periodi bui, come quel grave infortunio alla tibia occorsole in azzurro nell’amichevole contro l’Inghilterra nell’Aprile 2017, che l’ha tenuta fuori dal campo per moltissimo tempo. Ma Alice è una ragazza forte, tenace e dopo tanto sacrificio è rientrata in campo, ha il simbolo dell’infinito tatuato sulla pelle e forse proprio per questo ama tanto quel numero 8 che porta sempre sulla sua schiena.

Oggi nel suo profilo instagram appariva questo messaggio di saluto: “Quattro anni bellissimi. Quattro anni incredibili. Quattro anni indelebili. Ora è arrivato il momento di intraprendere una nuova esperienza. Non è stata una decisione facile, tanto mi lega a questa squadra e a questa città. La Fiorentina è stata e sempre sarà per me casa. Firenze ti fa innamorare in tutti i sensi. Ringrazio di cuore il presidente Rocco Commisso, Joe Barone e tutta la dirigenza per quanto hanno fatto in poco tempo per noi. Ringrazio lo staff tecnico, lo staff medico e sanitario e tutti gli addetti ai lavori, dal magazzino all’area social/media, nessuno escluso. Ringrazio i nostri stupendi tifosi che ci hanno sempre supportato, ovunque. Siete il valore aggiunto di questa squadra. E infine ringrazio tutte le mie compagne, perché mi avete fatto sentire parte di qualcosa di grande. Mi avete fatto vincere tanto, mi avete fatta crescere tanto e siete la parte più difficile da lasciare ora. Sono orgogliosa di aver dato l’anima per questi colori e di aver potuto scrivere la storia a Firenze assieme a voi. Grazie Fiorentina, grazie Firenze”.

Buona fortuna quindi ad Alice Parisi per questa nuova esperienza al Sassuolo, dove sarà accompagnata quasi sicuramente da un’altra viola, la giovane Michela Catena, la cessione di quest’ultima però è ancora da ufficializzare.