SHARE

AREZZO- L’Arezzo Calcio Femminile annuncia ufficialmente il cambio della
guida tecnica. Il tecnico Marx Lorenzini, che ha accompagnato la prima
squadra amaranto nell’impresa della scorsa stagione verso il nuovo
campionato cadetto a girone unico, ha infatti rassegnato le proprie
dimissioni. A prendere il suo posto sulla panchina amaranto sarà
l’allenatore aretino Luca Bonci, nome noto ad Arezzo non soltanto per le
sue positive esperienze sul campo con molti settori giovanili del
territorio, ma anche per il suo recente impegno con le Rappresentative
provinciali.
“L’Arezzo è pronta ad affrontare in modo positivo questo cambiamento-
illustra la presidente Chiara Tavanti.- Ringraziamo Marx Lorenzini per
quanto fino ad oggi svolto sulla nostra panchina e per aver permesso
all’Arezzo di partecipare all’attuale serie B a girone unico. Adesso
però guarderemo subito avanti accogliendo in società mister Bonci con il
quale abbiamo già studiato il piano di lavoro. Crediamo molto nella
squadra e sono certa che basti poco per vederla fiorire in campo.”
Collaboratore esterno di importanti realtà professionistiche come
l’Empoli e il Bologna, Luca Bonci ha infatti confermato, in accordo con
il club amaranto, lo staff tecnico e sanitario già in forze all’Arezzo
rafforzandolo con nuovi elementi che garantiranno alla prima squadra un
supporto sportivo a trecentosessanta gradi. Collaboratore tecnico di
mister Bonci sarà infatti l’allenatore Uefa B Antonio Paduano; approdano
inoltre ad Arezzo Antonio Tagliaferri, esperto in prevenzione degli
infortuni e figura di raccordo tra l’area medica, atletica e tecnica, ed
infine Marco Iuliano che si occuperà di match analysis e statistiche per
un miglior approccio strategico al campionato in corso e agli avversari.
“Ringrazio la società per la fiducia che mi è stata accordata – spiega
il neotecnico amaranto Luca Bonci- Iniziamo questa nuova esperienza con
la testa orientata al progetto Arezzo e all’obiettivo da raggiungere. Da
quanto ho potuto notare sia in allenamento che sul campo la squadra c’è
e se i risultati ad oggi non la rispecchiano, lavoreremo a testa bassa
per ripartire al meglio. Ci sono ampi margini di miglioramento e, giorno
per giorno, calibreremo il tiro cercando di fornire alla squadra tutto
quello che potrà esserle di aiuto”.