SHARE

Grandi novità in casa amaranto e il primo appuntamento sul campo in casa della Jesina

AREZZO – Torna in scena il calcio femminile targato Arezzo! Domenica 15 settembre alle ore 15 prenderà infatti ufficialmente il via la stagione 2019/2020 dell’Arezzo Calcio Femminile con il match valido per la seconda giornata della Coppa Italia di Serie C contro la Jesina Calcio Femminile, che si terrà presso lo Stadio Cardinaletti di Jesi . Molti i cambiamenti avvenuti in casa amaranto dopo lo scorso campionato che ha visto la prima squadra scendere dalla Serie B. Primo fra tutti l’assegnazione della panchina: il nuovo tecnico dell’Arezzo è infatti Antonio Paduano, ex viceallenatore di Luca Bonci che quest’anno ricoprirà il ruolo di direttore tecnico.

 

“La stagione ha aperto le danze con la preparazione iniziata il 22 agosto- spiega mister Paduano. – Abbiamo cominciato a porre le basi a livello atletico che ci permetteranno di affrontare al meglio la stagione: sono state settimane impegnative, ma abbiamo svolto quanto ci eravamo prefissati e, adesso, continueremo a macinare per arrivare a pieno regime. Sono soddisfatto del lavoro delle ragazze, dell’impegno e della serietà che tutti ci stanno mettendo. La Coppa Italia, così a ridosso della preparazione, diventa un banco di prova per il campionato. È chiaro che mi farebbe piacere vederci protagonisti anche in questa competizione perciò dobbiamo cercare di dare il massimo già contro la Jesina. Il verdetto del campo ci dirà poi dove siamo arrivati in questo primo periodo di lavoro”.

 

Inserita nel girone con Jesina e Riccione, le ragazze amaranto hanno riposato nel primo turno di coppa. Le avversarie biancorosse, allenate da mister Iencinella, sono invece incappate in una sconfitta di misura in casa della compagine riccionese (2-1). Giunti alla vigilia della prima gara ufficiale, occorre sottolineare anche il lavoro svolto dietro le quinte dal neo direttore sportivo Omar Neri che ha dato un grande contributo anche nella costruzione delle nuove squadre del settore giovanile.

 

Come è ovvio che sia quando si riparte dopo una retrocessione, abbiamo ricalibrato gli obiettivi e i principi fondanti della società – illustra Neri. – Abbiamo rinnovato due terzi della squadra cercando di puntare su ragazze giovani su cui si possa lavorare in prospettiva futura. Gli ingredienti per dar vita ad una buona stagione ci sono tutti: saremo una formazione giovane ma con buone possibilità di crescita. Grandi novità le vedremo anche nei settori giovanili dove ci siamo mossi con largo anticipo per trovare le nuove ragazze amaranto. Spinti anche dall’onda del Mondiale, sapevamo che in questa stagione avremmo avuto carte importanti da giocarci. Oggi abbiamo anche ragazze che si approcciano per la prima volta al calcio femminile e gruppo di Under 10 ed Under 12 che andranno ad aggiungersi alle categorie già presenti, Under 15 e Juniores”.

 

Grandi soddisfazioni, quelle di aver gettato le basi dei settori giovanili e di aver intrapreso un nuovo percorso in prima squadra, che il presidente amaranto Chiara Tavanti non nasconde: “Sono molto contenta del lavoro che lo staff e le atlete hanno svolto sin qui. Il mio augurio è che le ragazze possano divertirsi esprimendosi in ciò che più amano fare: giocare a calcio!”