02/03/2024

1a giornata Uefa Women Champions League – 20 ottobre 2022

Inizia il girone della Uefa Women Champions League per la Roma di Alessandro Spugna.

L’avversario è ostico, lo Slavia Praga è squadra tosta che fa della fisicità la sua qualità più importante e lascia poco spazio alle giocate tecniche.

Si gioca allo Stadio Francioni di Latina davanti a quasi 3000 tifosi che hanno riempito le gradinate con l’intenzione di sostenere a gran voce la Roma.

Il mister Alessandro Spugna inizia la partita con la seguente formazione: Ceasar, Linari, Wenninger, Minami, Bartoli, Andressa, Giugliano, Greggi, Haavi, Haug, Giacinti.

Al 2’ calcio d’angolo battuto da Andressa dalla sinistra e colpo di testa di Bartoli con il pallone che termina alto sopra la traversa.

Si ripete l’azione al 5’ la bandierina è quella di destra, alla battuta va Giugliano e sempre sul primo palo, questa volta con il destro a concludere è sempre il Capitano, Elisa Bartoli che non inquadra lo specchio della porta.

Punizione per la squadra ospite all’8’ conquistata per un fallo di Giada Greggi. La posizione è defilata sulla destra ma Szewieczková cerca comunque la porta. 

È brava Ceasar a bloccare a terra il pallone.

Bellissima azione personale al 10’ di Giacinti che fa tutto bene e dopo un sombrero sul difensore, calcia verso la porta ma il tiro è parato da Lukášová.

Continua a spingere la Roma che si rende nuovamente pericolosa al 19’ sull’ennesimo angolo conquistato; dalla destra Giugliano trova Bartoli, sponda verso Giacinti sul secondo palo ma l’attaccante giallorossa viene anticipata proprio al momento dell’impatto con il pallone.

Un minuto dopo, ottimo intervento difensivo di Giada Greggi che anticipa Kozarova costringendola al fallo e al relativo cartellino giallo.

Al 22’ Wenninger sale, testa alta nella metà campo offensiva e offre il pallone a Bartoli. Avanza il Capitano giallorosso che da buona posizione lascia partire un preciso diagonale, respinto miracolosamente dal portiere ospite Lukášová.

Occasione anche per lo Slavia Praga al 25’ con un tiro cross di Khyrová che attraversa pericolosamente tutto lo specchio dell’area piccola giallorossa ma Kozarova prima e Šurnovská poi, fortunatamente non arrivano sul pallone.

Calcio d’angolo per la Roma al 27’ sponda di Haug per Haavi che viene però anticipata da Lukašová.

Un minuto dopo, brutto fallo di Szewieczková su Greggi al centro del campo e cartellino giallo per la calciatrice dello Slavia.

Grandissimo recupero difensivo di Minami che al 36’ su azione di ripiegamento, ferma in scivolata Szewieczková proprio al limite dell’area.

Al 38’ è proprio Szewieczková che controlla e calcia dal limite dell’area ma Ceasar è pronta e blocca a terra.

Un minuto dopo, bella azione sulla corsia di destra della Roma con Bartoli che trova Linari, cross basso per Giacinti che controlla e calcia ma il sinistro, è smorzato dal difensore in calcio d’angolo.

Al 40’ è Greggi che tenta la conclusione dal limite dell’area ma il pallone si spegne alto sopra la traversa.

 Bruttissimo fallo, entrata in netto ritardo, da parte di Černá su Giacinti e cartellino giallo per la centrocampista offensivo dello Slavia Praga.

La migliore occasione della partita per le ragazze ospiti arriva all’43’ con il cross dalla destra di Divisova che trova tutta sola al centro dell’area Kozarova; il tiro a botta sicura dell’attaccante, viene miracolosamente respinto da Ceasar che compie un intervento incredibile e salva la porta giallorossa.

È il primo vero momento di difficoltà della Roma, la gente lo capisce e si alza altissimo il coro a sostegno delle ragazze di Alessandro Spugna che stringono i denti e lottano su tutti i palloni, senza lasciare nulla al caso.

Al 44’ viene ammonita anche Šurnovská e subito dopo, senza alcun recupero termina la prima frazione di gioco, sul risultato di 0-0.

La prima azione della ripresa è della Roma; punizione di Andressa al 47’ e colpo di testa di Bartoli, bloccato dal portiere.

Al 50’ prova ad affacciarsi lo Slavia Praga nella metà campo giallorossa, il tiro da fuori area di Bartovičová diventa un assist per Divisova che controlla all’interno dell’area ma calcia debolmente tra le braccia di Ceasar.

 Al 53’ viene fermata Haavi per un fuorigioco inesistente e l’azione perfetta nei tempi, della Roma viene interrotta.

Ennesimo calcio d’angolo per la Roma al 55’ con Andressa che trova Giugliano, conclusione dal limite dell’area che viene respinta con i pugni da Lukašová.

Al 62’ azione in ripartenza della Roma con Giugliano che lancia in profondità Haavi; lo strappo della norvegese è portentoso è arrivata a tu per tu con il portiere la supera con un preciso scavetto. Sul pallone, che sta entrando in porta, vanno sia Necidová che Giacinti ed è proprio l’attaccante giallorossa a toccare e mettere a segno il gol del vantaggio 1-0 per la Roma.

Per proteste viene ammonito Piták, il mister dello Slavia Praga.

Bene ammonita anche Haug al 65’ per un’entrata in ritardo su Bartovičová.

Al 68’ doppio cambio nello Slavia Praga, escono Kozárová e Černá ed entrano Nekesa e Ruzicková.

Un minuto dopo, cambio anche nella Roma con Glionna che subentra all’ottima Haug.

Al 74’ bella ripartenza di Glionna, pallone verso Giacinti sul cui cross c’è il tocco con la mano abbastanza metto di Necidová in piena area di rigore ma l’arbitro decide di lasciar correre, tra le proteste giallorosse.

Sul proseguimento dell’azione, Andressa pesca benissimo in area di rigore Haavi che si presenta tutta sola davanti al portiere, ma viene fermata ancora una volta ingiustamente dall’arbitro Volha Tsiareahka che segnala un’errata posizione di fuorigioco.

Al 75’ Glionna riceve il pallone sulla trequarti offensiva e serve sulla profondità Giacinti, diagonale da ottima posizione, respinto in uscita bassa dal portiere Lukašová.

Bellissimo scambio tra Haavi e Giugliano, pallone di ritorno verso la norvegese che attacca lo spazio con un preciso taglio, controllo e conclusione che supera l’estremo difensore ospite. Ancora una volta però l’arbitro, su segnalazione questa volta corretta dell’assistente, interviene e annulla quello che sarebbe stato il raddoppio della Roma.

Al 79’ cambio nello Slavia Praga, esce dal campo Szewieczková ed entra Tenkrátová.

Ancora un gol annullato, questa volta su chiamata assolutamente folle alla Roma all’81’ al termine di un’azione Giugliano-Haavi e tocco finale di Andressa sotto porta. Il fuorigioco fischiato alla calciatrice norvegese è decisamente senza senso e la Roma si ritrova a tenere aperta una partita che avrebbe meritatamente chiuso con largo anticipo.

Come spesso accade nel calcio all’83’ si rischia l’ingiù sta beffa perché Nekesa con un pallonetto colpisce la traversa a Ceasar battuta: ci prova poi Krejčirîková che viene murata da Linari in calcio d’angolo.

Sostituzione nella Roma All

85’ con Lazaro che prende il posto della match winner Giacinti.

Pallone recuperato all’87’  in zona offensiva da Haavi, tocco verso Andressa che serve l’accorrente Giugliano che calcia ma il pallone termina di poco largo.

All’89’ viene ammonita Lazaro, per una precedente entrata in ritardo su Necidová.

Proprio al 90’ arriva l’ultima sostituzione ospite con Divišová che lascia il campo a Keene.

Al 93’ Glionna recupera un ottimo pallone e lo lascia ad Andressa, tocco centrale verso Lazaro anticipata dall’uscita bassa del portiere.

Dopo 4’ di recupero l’arbitro Tsiareshka decreta la fine della partita con la Roma che meritatamente porta a casa la vittoria per 1-0 ed inizia così alla grande il suo cammino in questo girone di Uefa Women Champions League. 

ROMA (3-5-2): Ceasar; Linari, Wenninger, Minami; Bartoli, Andressa, Giugliano, Greggi, Haavi; Haug (69′ Glionna), Giacinti (85′ Lazaro).

A disp.: Lind, Ohrstrom, Cinotti, Landstrom, Serturini, Ciccotti, Kajzba, Bergersen, Kollmats.

All. Alessandro Spugna

SLAVIA PRAGA (4-2-3-1): Lukasova; Vesela, Necidova, Bartovicova, Khyrova; Surnovska, Krejcirikova; Divisova (90’+1′ Keene), Szewieczkova (79′ Tenkratova), Cerna (68′ Ruzickova); Kozarova (68′ Wafula).

A disp.: Sladka, Fuchsova, Abrahamsson, Goretkiova.

All. Karel Pitak

Arbitro: Volha Tsiareshka (BLR) – Assistenti: Anastasiya Danchenko (BLR) – Darya Fedchanka (BLR) – Quarto Ufficiale: Maryia Buiko (BLR)

Ammonizioni: Kozarova (SLP), Szewieczkova (SLP), Cerna (SLP), Surnovska (SLP), Haug (ROM), Lazaro (ROM)

Calcioinrosa.it è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Arezzo al n. 5 del 08/08/2018
Copyright © Calcioinrosa 2005 - 2021  | Impostazioni tracciamento  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  Contatti  |  Disclaimer