SHARE

La ventiduesima giornata di Primera División ha regalato tante emozioni e qualche bella “remontada” prima della supersfida di domenica sera tra il Barcellona e l’Atlético.

E’ cominciato tutto sabato mattina con un’altra vittoria in rimonta del Madrid CFF. La settima della stagione, questa volta contro un buon Valencia che si era portato avanti al 55′ con Marta Peiró. Le valenziane sfiorano il 2-0 qualche minuto dopo, ma sono le ragazze della capitale ad avere l’ultima parola grazie a due subentrate: Laura del Rio e Geyse Ferreira. La prima trova il pareggio al 72′, mentre la brasiliana fa esplodere il Matapiñonera firmando il gol del definitivo 2-1 al 80′.

Le neopromosse mostrano di non temere nessuno e preparano nel modo migliore la prossima partita: quella contro l’Atlético che si giocherà niente meno che al Wanda Metropolitano.

Vittoria molto più tranquilla quella del Betis sul Santa Teresa. In occasione della Semana de la Mujer Bética, le verdiblancas hanno giocato per la prima volta all’Estadio Benito Villamarín, casa del Betis maschile.

Dopo una dominazione sterile nel primo tempo, le locali hanno fatto la differenza con tre gran tiri firmati Bea Parra, Claudia Roldán e Yaiza ‘Yiyi’ Relea che sono andati a finire sotto la traversa di Patricia Larqué. Il portiere del Santa Teresa e la sua difesa avevano rimandato più volte la sentenza, ma le betiche si sono meritatamente presi i tre punti, festeggiati assieme agli 6643 spettatori presenti sugli spalti, fra cui Joaquín, capitano del maschile.

Nell’ultima partita di sabato, l’Albacete è andato a vincere in casa dell’Espanyol, infliggendo il terzo KO consecutivo alle catalane. Indietro di due gol all’intervallo, le padrone di casa accorciano le distanze al 68′ e passano vicino al pareggio a dieci minuti dalla fine, ma il tiro di Elena Julve si schianta sul palo.

Domenica, il Saragozza è andato a prendere un buon punto a Vallecas. Il Rayo domina e segna dopo quattro minuti, ma il fanalino di coda reagisce e pareggia alla mezz’ora di gioco. Ci pensano poi i pali e la traversa a negare il gol alle padrone di casa che non riescono ad allungare la striscia di due vittorie consecutive e sono temporaneamente none, fuori dalla Copa della Reina (si qualificano i primi otto).

Si tiene stretto il suo posto in coppa il Levante con una vittoria di carattere sullo Sporting Huelva. La partita si era indirizzata male per la squadra di Valencia che subisce un gol a pochi minuti dall’intervallo e perde Maitane López a inizio ripresa per un rosso diretto. Ma le ragazze di Joaquín ‘Kino’ García spingono e ribaltano la partita in due minuti: Alharilla pareggia al 75′ e Charlyn Corral firma il suo ventesimo gol stagionale subito dopo, regalando tre punti pesanti alle levantaniste.

Altra vittoria in rimonta, quella del Granadilla che golea l’Athletic per 4-1. Dopo le sconfitte contro Barcellona e Atlético, le basche sembravano in grado di interrompere la striscia negativa passando in vantaggio al 34′. Le isolane però non ci stanno: pareggiano tre minuti dopo e aggiungono un altro gol prima dell’intervallo. Cercano subito il pari le compagne di Nekane, ma le locali resistono e chiudono la partita con María Estella (64′) e Ana González (89′). E’ festa grande per la UDG, che oltre a firmare una grande remontada, scavalca l’avversario di turno per prendersi uno storico terzo posto.

Destino diverso per l’altra squadra basca, impegnata anch’essa in trasferta: imbattuta dal 13 gennaio, la Real Sociedad si prende l’intera posta in palio con un gol per tempo in casa del Siviglia.

Niente vincitore invece nel big match di domenica in cui il Barcellona non riesce a sfruttare il vantaggio del campo e rimane secondo, a un punto dell’Atlético.

Dopo un primo quarto d’ora senza grandi emozioni per i 1000 spettatori presenti alla Ciutat Deportiva, ci pensa l’ex, Sonia Bermudez, ad aprire le ostilità con un pallonetto che non lascia scampo a Sandra Paños (21′). Le catalane si prendono la responsabilità del gioco e cercano il pareggio ma si trovano di fronte un leader molto ordinato a livello difensivo che le obbliga a provare con tiri da lontano, in vano.

A inizio secondo tempo, la subentrata Andressa Alves riapre la partita trovando l’1-1 dal dischetto. Il possesso rimane maggiormente blaugrana ma le padrone di casa sono poco incisive in fase conclusiva e rischiano addirittura di farsi beffare nel finale su un tiro di Sonia che trova il palo (85′). Status quo quindi in testa alla classifica che permette al campione in carica di avere il proprio destino tra le mani a otto giornate dalla fine.

Risultati 22a giornata
Madrid CFF 2–1 Valencia
Betis 3–0 Santa Teresa
Rayo Vallecano 1–1 Saragozza
Espanyol 1–2 Albacete
Siviglia 0–2 Real Sociedad
Granadilla 4–1 Athletic Bilbao
Levante 2–1 Sporting Huelva
Barcellona 1–1 Atlético de Madrid.

Classifica
Atlético de Madrid 55
Barcellona 54
Granadilla 40
Athletic Bilbao 40
Betis 39
Valencia 34
Madrid CFF 34
Levante 32
Rayo Vallecano 29
Real Sociedad 27
Espanyol 23
Siviglia 23
Sporting Huelva 21
Albacete 20
Santa Teresa 12
Saragozza 11

Foto: FC Barcelona