SHARE

La ventiseiesima giornata di Primera División ha riservato qualche sorpresa e mantenuto la suspence nella caccia allo scudetto, alla salvezza e a un posto in Copa de la Reina.

Deciso a conservare il titolo conquistato la stagione scorsa, l’Atlético è andato a vincere la prima delle sue cinque “finali” sabato sera sul campo del Sevilla. Pericolose sin dai primi minuti, le rojiblancas hanno approfittato di due ingenuità difensive delle andaluse per portarsi avanti con Sonia Bermudez e Amanda Sampedro (35’ e 37’). La ripresa è quasi tutta delle colchoneras ma sono le padrone di casa ad accorciare le distanze con un gol al 82’ firmato Olga Carmona. Questo però non basta ad impesierire le ospiti, brave a riprendere il controllo del gioco e a frenare le veleità di rimonta delle avversarie. Vittoria 2-1 dell’Atleti quindi che ha il proprio destino tra le mani a quattro giornate dalla fine del campionato.

Ma il FC Barcelona non molla e va a prendersi l’intera posta in palio in casa del Betis per mantere la pressione sulla capolista, sempre a +1. Dopo un primo tempo equilibrato e occasioni per le due formazioni, le blaugranas trovano il gol al 57’ con Toni Duggan su assist perfetto di Lieke Martens. Il raddoppio arriva un quarto d’ora dopo con Alexia Putellas che la insacca di testa su calcio d’angolo. Le catalane si prendono così altri tre punti importantissimi, ma oltre a continuare a vincere, adesso più che mai devono anche sperare un passo falso del campione in carica, perché no in casa del Rayo o dello Zaragoza, protagonisti delle due sorprese del weekend…

Suspence anche nella metà bassa…

Lo Zaragoza infatti ha dimostrato ancora una volta che lotterà fino alla fine per rimanere nella massima categoria. Domenica, la squadra di Alberto Berna, che sarà l’ultima ad affrontare l’Atlético, ha ottenuto il quarto successo consecutivo tra le mura amiche, questa volta ai danni della Real Sociedad (2-0). Le aragonesi si portano quindi a -6 dell’Albacete, terzultimo e battuto 3-0 dallo Sporting Huelva nel big match salvezza.

… e nella Top 8

Il Rayo invece, che affronterà le colchoneras nel derby tra due settimane, ha ottenuto il primo punto in quattro gare grazie al pari 2-2 contro l’Athletic, terzo. Partita molto equilibrata quella disputata a Vallecas con le padrone di casa che si sono portate due volte in vantaggio grazie a Laura Codonal e Pilar Garcìa ma hanno visto le basche rispondere sempre in meno di dieci minuti con Nekane Dìez e Yulema Corres. Rimane un punto molto soddisfacente per Natalia Pablos e compagne che mantegono vive le chance di disputare la Copa de la Reina portandosi a -5 dal Madrid CFF, ottavo a e battuto 2-0 dal Granadilla.

Approfitta della vittoria delle isolane il Levante che scavalca le blancas al settimo posto grazie al successo 3-0 sul Santa Teresa, fanalino di coda. Da segnalare la tripletta del capocanoniere Charlyn Corral, ormai a quota 24 gol in questa edizione del campionato spagnolo di calcio femminile.

Per finire, il pari a reti bianchi tra l’Espanyol e il Valencia permette di mantenere lo scarto di soli otto punti tra le ospite, seste, e il Rayo, decimo.

Programma della 26a giornata
Sabato
Rayo Vallecano 2–2 Athletic
Sevilla 1–2 Atlético de Madrid
Domenica
Levante 3–0 Santa Teresa
Zaragoza 2–0 Real Sociedad
Espanyol 0–0 Valencia
Albacete 0–3 Sporting Huelva
Granadilla 2–0 Madrid CFF
Betis 0–2 FC Barcelona

Classifica
Atlético de Madrid 65*
FC Barcelona 64*
Athletic Bilbao 47*
Granadilla 44*
Betis 40*
Valencia 38*
Levante 38*
Madrid CFF 35*
Real Sociedad 34
Rayo Vallecano 30
Sporting Huelva 28
Espanyol 28
Sevilla 28
Albacete 26
Zaragoza 120
Santa Teresa 16

*Le prime otto disputeranno la Copa de la Reina a fine campionato

Foto: zaragozacff.es

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here