SHARE

Le due capoliste continuano la caccia allo scudetto mentre il Zaragoza si dà un’ulteriore possibilità di credere alla salvezza.

In campo sabato sera, l’Atlético ha approcciato al meglio una trasferta potenzialmente pericolosa a Tenerife sbarazzandosi del Granadilla per 4-0. Sonia Bermudez mette subito le colchoneras sulla strada giusta trovando il gol dopo due minuti. Le locali cercano immediatamente il pareggio, ma non prendono lo specchio. Ci pensa quindi il capitano rojiblanco Amanda Sampedro a chiudere la partita, prima con un cross millimetrico scaraventato in porta da Esther González, poi battendo Pili a tu per tu. Con i tre punti già acquisiti, arriva la subentrata Viola Calligaris per completare il poker in pieno recupero.

Prestazione più che convincente delle campionesse in carica che possono tranquillamente​ aspettare di vedere cosa avrebbe combinato il FC Barcelona l’indomani contro il Madrid CFF, sperando un aiutino delle concittadine​ per rimandare le catalane a -4. E dopo un primo tempo equilibrato, sono proprio le blancas a portarsi avanti a inizio ripresa con un tiro dalla distanza di Patricia Mascaró che si infila sotto la traversa. Reazione immediata delle blaugranas che pareggiano due minuti dopo e trovano il gol del definitivo 2-1 al 76′ con Vicky Losada. Vittoria capitale per rimanere a contatto con l’Atleti e a livello mentale in vista del quarto di finale ritorno di Champions contro l’Olympique Lyonnais. Mercoledì, il Barça dovrà rimontare il 2-1 dell’andata e ci vorrà tutta la determinazione dimostrata nelle ultime due partite per iscriversi nella Top 4 europea.

In zona calda, il Zaragoza si è regalato un secondo successo di fila, questa volta contro lo Sporting Huelva (2-1), portandosi a -5 delle avversarie di turno. Le aragonesi possono ancora credere alla permanenza mentre il Santa Teresa, fanalino di coda, cade per 3-0 in casa dell’Espanyol, una sconfitta che sembra sigillare definitivamente il ritorno della squadra di Badajoz in Segunda.

La sorpresa della giornata è opera del Sevilla che batte in rimonta l’Athletic tra le mura amiche. Le basche si erano portate due volte in vantaggio, ma le locali hanno sempre trovato le risorse per pareggiare e addirittura per prendersi l’intera posta in palio al 90′ con il gol di Nagore Calderón. Le bilbaine si tengono comunque il terzo posto grazie alla sconfitta del Granadilla e al pari a rete bianchi tra il Betis, quinto, e il Valencia.

Nelle altre partite,  la Real Sociedad ha scavalcato il Rayo al nono posto grazie al successo sudato ottenuto al 89′ a Vallecas (3-2), mentre il Levante ha avuto la meglio sull’Albacete grazie a dieci minuti folli: in svantaggio dopo la rete di Alba Rendodo al 13′, le padrone di casa calano il poker tra il 74′ e l’84’, anche con una realizzazione firmata Charlyn Corral, ormai a quota 21 gol in cima alla classifica capocannoniere. Il raddoppio di Alba al 90′ non cambia l’esito della gara.

Risultati 24a giornata
Sabato
Betis 0-0 Valencia
Levante 4-2 Albacete
Granadilla 0-4 Atlético de Madrid

Domenica
Sevilla 3-2 Athletic
Rayo Vallecano 2-3 Real Sociedad
Zaragoza 2-1 Sporting Huelva
Espanyol 3-0 Santa Teresa
Madrid CFF 1-2 FC Barcelona

Classifica
Atlético de Madrid 59
Barcellona 58
Athletic Bilbao 43
Granadilla 41
Betis 49
Valencia 36
Madrid CFF 35
Levante 35
Real Sociedad 31
Rayo Vallecano 29
Espanyol 27
Sevilla 27
Albacete 23
Sporting Huelva 22
Zaragoza 17
Santa Teresa 13

Foto: laliga.es