SHARE

MASCALUCIA, 3-02-2018 – C’è voglia di riscatto all’interno dello spogliatoio di Torre del Grifo occupato dalle ragazze del Catania femminile. Voglia di dimostrare che il vero Catania è quello che ha giocato e vinto contro i Nedrodi, mentre quello umiliato a Bisceglie è solo un lontano parente. L’impegno casalingo contro il Grifone gialloverde è tutt’altro che agevole, per la caratura dell’avversario e per la posizione che occupa in classifica. La partita dell’andata, finita in parità, non può e non deve essere presa in considerazione, perché un girone il Catania era totalmente un’altra squadra con individualità preziose che, per svariati motivi, adesso non vestono più la maglia rossazzurra. Chi scenderà in campo, come sempre fatto, darà il massimo per cercare il successo o comunque un risultato positivo. Basterà poco per migliorare la prestazione di Bisceglie, troppo brutta per essere vera, ma in linea, purtroppo, con il trend negativo delle ultime trasferte della squadra di Scuto. In casa, però, è tutta un’altra storia anche se, per questioni logistiche, la gara contro il Grifone, domenica alle 14.30, si giocherà al campo 4 di Torre del Grifo.