SHARE

Ragona: “Servirà intensità e umiltà contro un avversario ben organizzato”

 

Tornano ad incontrarsi domani (ore 16) Royal Team Lamezia e Martina a distanza di undici giorni dalla finale di Coppa Italia che ha visto prevalere le pugliesi. Nell’andata di campionato invece, vittoria al PalaSparti delle lametine (3-1). Sarà ovviamente una gara diversa per la Royal, che vanta +10 sul Martina quarto in classifica, ed ormai concentrata esclusivamente sul campionato. “Infatti – spiega mister Ragona della Royal -, sarà un esame probante e, comunque consapevoli di affrontare una gara alla volta, sappiamo anche di avere un tritico fondamentale con le prossime due trasferte di Martina e Ottaviano, inframezzate dalla gara interna con Palermo in ripresa. A Martina si affrontano due squadre che metteranno il massimo, giocheremo in un campo 40×20 e su questo abbiamo anche lavorato. Siamo anche consapevoli che il Napoli è solo a due punti da noi, anche se avremo da giocare due gare in più rispetto a loro, e quindi valutiamo bene che un passo falso potrebbe essere fatale per la vetta, quindi a maggior ragione andremo a Martina con la massima intensità”. Un flash-back col mister è comunque necessario sull’eliminazione di Coppa proprio contro il Martina. “Forse non siamo ancora abituati ad affrontare certe partite da dentro o fuori – ammette Ragona -, magari essendoci cullati un po’. Può darsi che, cercando anche la migliore forma dall’inizio dell’anno, siamo arrivati in un periodo in cui mentalmente non eravamo al top. E comunque bisogna riconoscere i meriti del Martina, che sicuramente correva più di noi, era molto organizzato e compatto. Magari abbiamo pagato anche il campo piccolo perché chi fa molto possesso palla, come noi, ha bisogno di spazi, ma non è una scusante. Ora persa l’occasione siamo completamente immersi nell’obiettivo-campionato per mantenere la vetta 3 abbiamo fatto una settimana di lavoro veramente bene”. E comunque, anche Ragona concorda che una prima reazione s’è avuta domenica al rientro in campionato col Rionero. “Esatto – spiega il tecnico -, domenica ogni giocatrice voleva un riscatto diciamo personale rispetto alla Coppa. Ora a Martina mi aspetto il riscatto come squadra, perché comunque servirà il collettivo, e quindi vedere quella stessa voglia e mentalità che ci ha fatto vincere a Palermo, a Napoli ed in altre trasferte. In particolare in settimana ho visto la squadra in palla. Se giocheremo come ci siamo allenate in questa settimana avremo buone possibilità, ovviamente sempre rispettando l’avversario di fronte ed essendo umili ben sapendo che siamo reduci proprio dall’ultima sconfitta contro di loro, seppur in Coppa. E comunque a 8 gare dalla fine la squadra è conscia  che ancora non si è fatto ‘nulla’ e che  in campionato il Napoli è a soli due punti. Per cui garantisco che non stiamo mollando niente, anche perché in caso contrario non faremmo settimane così intense di lavoro come l’ultima, quando ho avuto a disposizione tutto l’organico potendoci lavorare per bene, prova ne sia – conclude Ragona – la seduta di venerdì alquanto intensa e ciò mi lascia ben sperare”.

CONVOCATE: Ceravolo, Fragola, Primavera, Sgrò, Corrao, Losurdo, Linza, Ierardi, Manitta, De Sarro, Sabatino. All. Ragona

ARBITRI:  Giuseppe Doronzo e  Antonio Schirone di Barletta. Crono: Edoardo Di Gregorio di
Taranto.

Ufficio stampa

ROYAL TEAM LAMEZIA

Rinaldo Critelli