SHARE

La serata delle grandi sorprese si rivela la più bella sia per emozioni sia per i tanti sorrisi che, in un PalaCurtivecchi stracolmo di persone di qualunque fascia d’età, è la degna chiusura di un anno solare che è stato pregno di soddisfazioni. L’Italcave Real Statte ha voluto omaggiare tutti i propri sostenitori con una serata che, di solito, era riservata all’ultima gara interna della stagione. Ma, quest’anno, è stata dedicata una giornata a parte per “Real..ati lo Statte” appuntamento divenuto il fulcro dell’attività sociale del sodalizio rossoblù. Una giornata dove tutta l’Italcave Real Statte, prima squadra, settore giovanile e scuola calcio, assieme ai tifosi e ai dirigenti, si sono scambiati gli auguri regalando un sorriso, vista la presenza di Babbo Natale, ai bambini che hanno ricevuto tanti regali e, soprattutto, si sono divertiti viste le gare disputate, dai più piccoli ma non solo. Infatti la giornata di lunedì è stata quella del saluto a Mina D’Ippolito, capitano storico dell’Italcave Real Statte, che questa estate ha lasciato il calcio giocato. Ma la società ionica ha voluto omaggiare il proprio numero 9 in maniera totale. Infatti è stata ufficialmente ritirata la maglia numero 9 del capitano rossoblù con una cerimonia che ha commosso tutti i presenti, senza alcuna distinzione. È stato proiettato un video con i successi e le foto più belle della carriera di Mina D’Ippolito, sul campo sono entrati bambini che hanno indossato le maglie utilizzate nella carriera della 9 stattese. Inoltre presenti tantissime compagne che in 20 anni di carriera hanno giocato con Mina e che, al termine della cerimonia del ritiro della maglia, hanno disputato un match amichevole, la cosiddetta gara tra vecchie glorie, che, però, hanno fatto divertire il pubblico presente, il quale ha seguito con passione l’intera manifestazione. Così come è stato altrettanto emozionante vedere la stessa D’Ippolito, assieme a tutta l’Italcave Real Statte, aiutare Babbo Natale alla consegna dei doni ai piccoli presenti che, con gioia, hanno potuto scartarli per una giornata che si è conclusa proprio con quei sorrisi dei più piccoli che sono vera e propria linfa per proseguire le attività sociali sotto tutti i punti di vista. Il saluto finale è stato quello di Tony Marzella: il tecnico stattese è stato vero e proprio regista della serata dedicata a Mina D’Ippolito e ha sottolineato come la serata legata alla solidarietà sia “l’appuntamento fisso più bello che è ben cerchiato sui nostri calendario ogni volta che arriva Dicembre. Ma al di la di tutto in questi giorni, in questi anni, e nel futuro, vogliamo continuare a regalare un sorriso ai più piccoli, a chi è in difficoltà, uno strumento anche di confronto, con manifestazione ad hoc, in incontri che possiamo avere con giovani e meno giovani. Per il resto è stata una serata emozionante dove è difficile poter descrivere delle emozioni in particolare. Una serata in stile Itacave Real Statte dove ci sono state tantissime persone che hanno scritto la storia di questa società e che hanno vinto in questi 20 anni. L’emozione di Mina e di tutti coloro che erano presenti al palazzetto, dai ragazzi del Borghetti Group, agli spettatori che ci seguono con passione in ogni gara. Mina D’ippolito, ha deciso questa estate di appendere gli scarpini al chiodo. Ha indossato la casacca rossoblu del suo paese per quasi un ventennio, maglia che per lei era una seconda pelle e che non ha tolto mai più. Un esempio di attaccamento alla società, di serietà e spirito di abnegazione che nonostante il passare degli anni, delle varie situazioni di vita, hanno fatto di lei il fedele “Capitano” di un epoca indimenticabile per la società Ionica. “K9” (il nome sempre utilizzato da Mina come diminutivo) è una perdita importante per lo spirito e la qualità del gruppo, una giocatrice che ogni allenatore spera di avere nella sua rosa. Mai polemica, mai fuori binario sempre al massimo delle sue possibilità. Mi dispiace molto e spero che trovi la forza di continuare con noi il percorso calcistico anche come dirigente. Insieme a me, tutta l’Italcave Real Statte ringrazia ed abbraccia con calore “K9″ capitano di mille battaglie e sono certo che tutti gli appassionati, salutano una delle ultime bandiere del nostro splendido futsal”. Francesco Friuli (Responsabile Comunicazione Italcave Real Statte) A. Caramia – A. M. Crescenzi