SHARE
Il Philips Stadion di Eindhoven gremito per la gara di qualificazione ai mondiali di calcio femminile dell'Olanda: più di 30mila spettatori (foto @oranjevrouwen)

Una serata da ricordare per il calcio femminile internazionale ed europeo. Una serata senza precedenti in termini di presenza di pubblico sugli spalti degli stadi europei durante la serata di qualificazione al Mondiale di calcio femminile che si terrà nell’estate del 2019 in Francia.

Il tweet della UEFA è emblematico

Olanda sempre più leader

In più di 30mila persone, quindi, hanno assistito dal vivo al “Philips Stadion” di Eindhoven, la tana del PSV, alla gara stravinta dalle campionesse d’Europa in carica contro l’Irlanda.
Questo il video dell’ingresso in campo delle squadre (@Oranjevrouwen on Twitter)

Partita senza storia, finita 7-0 per Martens e compagne, che si stanno tramutando sempre più in una Nazionale da temere anche ben oltre i confini europei in vista del prossimo appuntamento iridato. Qui gli highlights della gara (@Oranjevrouwen on Twitter)

Inghilterra, solo un pari col Galles, ma che folla al Saint Mary’s!

Non è arrivato il risultato sperato per le Lionesses guidate da Phil Neville al termine di una gara durante la quale avrebbero meritato di vincere, ma alla fine il derby contro il Galles è stata una grandissima festa. Lo stadio del Southampton, il Saint Mary’s, gremito con oltre 25mila presenze è stato un spot fantastico per il calcio femminile. Ecco qualche foto (@Lionesses on Twitter)

Belgio, la festa a Leuven rovinata da un rigore al 94′

Avrebbero auspicato sicuramente un altro risultato le “Red Flames” in vista dello scontro decisivo contro l’Italia di martedì prossimo (calcio d’inizio alle 18) a Ferrara. Invece i rigori sono stati protagonisti in negativo: prima l’errore di Wullaert ad inizio ripresa col pallone che dal dischetto si stampa sul palo, e poi il penalty di Silva al 94′ che ha pareggiato i conti per il Portogallo e gettato serie ombre sulle possibilità di qualificazione diretta delle nordeuropee. Se sul campo non c’è stata la vittoria, sugli spalti e al di fuori dello stadio di Leuven invece più di 7mila spettatori hanno dato vita ad una serata da non dimenticare (Foto: @BelRedFlames on Twitter)

Ora tocca all’Italia

Sarà impossibile toccare le vette raggiunte da Olanda e Inghilterra, per tanti motivi. Prima di tutto legati al giorno e all’orario: martedì alle 18 sarà assai complicato che il “Paolo Mazza” di Ferrara (capienza poco più di 13mila posti) possa essere gremito. Certo, avere un pubblico (con l’ausilio delle scuole) vicino a quanto fatto dal Belgio sarebbe però auspicabile. Sicuramente la FIGC, con le iniziative correlate all’evento, ci sta mettendo del suo. Speriamo che il velo di diffidenza e pregiudizio di molti nostri concittadini possa cominciare a calare. Perché le nostre ragazze hanno bisogno di sentire il sostegno della gente per poter continuare a vivere il loro sogno.