SHARE

UNTERLAND DAMEN – FORTITUDO MOZZECANE 1-4

Unterland Damen: Larentis, Bon, Ernandes, Ferraris (31’ st Cainelli), Marmentini, Menegoni, Muco (23’ st Targa), Pasqualini, Peer (13’ st Settecasi), Turani, Turrini.

A disposizione: Amort, Barbacovi, Cainelli, Dallagiacoma, Settecasi, Targa.

Allenatore: Trentini.

Fortitudo Mozzecane: Olivieri, Caliari, Salaorni, Welbeck (27’ st Fasoli), Bonfante (8’ st Marconi), Signori (10’ Martani), Peretti, Carraro, Rotondo (36’ st Bottigliero), Caneo (16’ st Dal Molin), Gelmetti.

A disposizione: Perina, Marconi, Fasoli, Dal Molin, Bottigliero, Boni, Martani.

Allenatore: Bragantini.

Arbitro: Djurdjevic (Trieste).

Assistenti: Franconieri, Seferi (Bolzano).

Reti: 7’ pt Ernandes, 29’ pt Salaorni, 17’ st Martani, 21’ st Rotondo, 29’ st Peretti.

Note: ammonite Gelmetti (8’st), Muco (8’ st), Marmentini (24’ st), Ernandes (40’ st).

Dopo il pareggio nella trasferta di Pordenone le gialloblù di mister Bragantini portano a casa i tre punti nella sfida con l’Unterland Damen. La partita si mette subito male per la Fortitudo, che va sotto al 7’ con il gol di Ernandes: la giocatrice dell’Unterland calcia da fuori area una palla che prende uno strano effetto e ricade all’improvviso sotto la traversa. Le ospiti, subito dopo aver subito la rete, iniziano a spingere e a dominare il gioco. Al 18’ Rotondo, da fuori area, spara all’incrocio, ma il portiere respinge in angolo.

Al 29’ arriva il pareggio grazie ad una punizione del capitano Salaorni, che calcia forte sotto la traversa. Dopo il pareggio le padrone di casa non riescono a creare vere occasioni da gol; anzi rischiano prima al 33’, quando Gelmetti si accentra e da fuori area calcia forte verso la porta, e poi al 47’ quando, sempre l’ex Agsm, lascia partire un diagonale rasoterra che sorprende il portiere ma il gol viene annullato per un tocco di Rotondo in posizione di fuorigioco.

Il secondo tempo è un monologo gialloblù. Al 17’ la Fortitudo raddoppia con Martani, che sulla linea di porta spinge in rete un pallone messo da Gelmetti. Dopo due minuti, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Marconi non va lontana dallo specchio con un colpo di testa. Le ospiti provano a chiudere la gara e al 21’ Martani lancia Rotondo, che con un rapido tocco riesce a rendere vana l’uscita del portiere e a segnare la rete dell’1-3. Al 29’ Peretti trasforma il rigore conquistato da Rotondo, che viene travolta in area.

A partita ormai chiusa Olivieri ci regala una grande parata e nega la gioia del gol a Pasqualini, che da dentro l’area calcia forte a colpo sicuro e si vede respingere in angolo il tiro. Trasferta importante chiusa sull’1-4 e tre punti fondamentali per difendere il terzo posto ottenuti dal Mozzecane.