SHARE

Adesso è ufficiale: Roma Calcio Femminile e C.F. Florentia si giocheranno la prima chance di accesso alla Serie A. La partita secca, di sola andata e valevole per la promozione diretta nella massima serie, si disputerà sabato 19 maggio alle ore 15.00 in un impianto federale ancora da definire.

 

La Florentia, sorteggiata come seconda formazione, avrà la possibilità di scendere in campo con la storica maglia rossobianca, indossata fino a oggi in tutte le finali disputate, a eccezione della finale di Coppa Toscana del 22 marzo 2017, vinta contro il Don Bosco Fossone quando, sorteggiata come squadra di casa, disputò l’incontro con la seconda maglia blu.

 

Le rossobianche si giocheranno il tutto per tutto in soli 90 minuti ed è impossibile fare un pronostico sull’andamento della gara: “Le partite secche sono sempre molto insidiose” commenta il capitano della Florentia, Elisabetta Tona. E aggiunge “Non c’è una squadra favorita in queste occasioni: prevarrà molto l’aspetto emotivo, vincerà la squadra che saprà gestire al meglio le emozioni e la tensione per tutti i 90 minuti!”

 

L’altro sorteggio vedrà fronteggiarsi la Pro San Bonifacio e l’Orobica Calcio Bergamo sul campo federale nostrano Gino Bozzi di Firenze, sempre sabato 19 maggio alle ore 15.00.

 

Le due squadre vincenti al termine di questi 90 minuti saranno direttamente promosse in Serie A, mentre per le due formazioni perdenti ci sarà un’ultima possibilità: un ulteriore spareggio contro le squadre classificate al 9° e 10° posto in Serie A.

 

 

C.F. Florentia

La Florentia si presenta allo scontro Playoff da vincitrice del Girone A: 23 vittorie e 4 pareggi per le rossobianche quando manca solo il match contro il Perugia per chiudere un’ottima stagione.

 

In caso di vittoria nello spareggio contro la Roma, la Florentia scriverebbe un altro record nella storia del calcio femminile italiano: 3 promozioni consecutive, dalla Serie D alla Serie A in soli 3 anni.

 

Statistiche

Numeri da record in Campionato per le rossobianche:

116 goal fatti, per una media di oltre 4 goal a partita, e solo 15 subiti, inanellando dal 10 dicembre 2017 (2 – 2 sul pantano di Lucca) al 29 aprile 2018 (0 – 0 contro la Lavagnese) ben 14 vittorie consecutive. Per 15 incontri la porta difesa da Ilaria Leoni e Alice Valgimigli è rimasta inviolata e solo in tre occasioni durante tutto il campionato – con Torino, Lucchese e Perugia – la Florentia ha subito più di una rete.

La Florentia, anche in questa stagione, si è dimostrata una “cooperativa del goal”: sono ben 18 le rossobianche andate in rete durante il campionato. Fra tutte spiccano con 17 goal all’attivo Isotta Nocchi, rimasta ferma 2 mesi per infortunio, ed Evelyn Vicchiarello, che ha finalizzato anche 5 calci di rigore. Da segnalare la stagione da protagonista di Elisabetta Tona: il difensore centrale, e capitano rossobianco, si è dimostrata oltre che impeccabile in fase difensiva anche un’ottima finalizzatrice con all’attivo 10 goal; quota 10 reti raggiunta anche da Giada Gnisci, sempre a segno negli appuntamenti più importanti della stagione; 9 volte in goal sia Matilde Pompignoli, a lungo ai box per un doppio problema al ginocchio, che Jenny Hjohlman, arrivata solo a gennaio, ma da subito integrata nel gruppo e nei meccanismi offensivi della Florentia.

Le altre rossobianche andate in goal: Irene Lotti (7) –  Alessandra Nencioni, rimasta ai box per 4 mesi (6) – Giulia Ferrandi, ferma dal 10 dicembre per infortunio, e Costanza Mascilli, anche lei a lungo assente dal terreno di gioco (5) – Martina Naldoni, rientrata solo a dicembre dopo l’intervento al crociato e nuovamente infortunata (4) – Anna Baroni, Serena Ceci e Lois Roche, arrivata solo a gennaio con Hjohlman (3) – Ilaria Bonaiuti e Irene Mazzella (2) – Chiara Abati e Michela Rodella (1), ai quali si aggiungono due autogoal per arrivare al totale dei 116 segnati.

Numeri importanti che però, da soli, non basteranno a sconfiggere la Roma Calcio Femminile ai playoff. Le rossobianche dovranno mettere in campo tutto: gambe, testa e cuore.

 

 

L’avversaria: Roma Calcio Femminile

La Roma Calcio Femminile ha vinto il Girone D con 4 giornate di anticipo ed è a 10 punti di distanza dalla seconda squadra in classifica, la Lazio Women, quando manca solo l’ultimo incontro da disputare in casa, contro il Roma Decimoquarto in lotta per la terza posizione.

 

Statistiche

Le giallorosse hanno dominato il Girone D: sono in testa alla classifica dalla seconda giornata e hanno messo a segno 20 vittorie su 23 gare, 2 pareggi e una sola sconfitta contro il Chieti, squadra retrocessa lo scorso anno dalla Serie A e da cui tutti gli addetti ai lavori si aspettavano qualcosa in più.

La Roma si presenta allo scontro playoff con il miglior attacco, ben 82 reti, e la miglior difesa del Girone, solo 12 goal subiti.

Due sono le giocatrici da tenere d’occhio nell’attacco giallorosso: Elena Proietti (22) e Noemi Visentin (20) che insieme hanno realizzato più della metà dei goal delle capitoline in Campionato. La difesa guidata dall’estremo difensore Casaroli, classe ‘93, in passato anche nel giro delle Nazionali Juniores,  è una cassaforte: sono ben 15 le partite finite senza subire goal. Proprio nel cuore della difesa giallorossa gioca la calciatrice più esperta della rosa: Antonella Morra, che è stata compagna di squadra anche di Elisabetta Tona alla Torres nella stagione 2011/12 e con la quale ha vinto Scudetto e SuperCoppa.

 

 

Nell’altro spareggio si affronteranno sabato 19 maggio al Gino Bozzi di Firenze la Pro San Bonifacio e l’Orobica Calcio Bergamo. Una sfida molto interessante tra due squadre e due società molto giovani ma che vogliono dimostrare di non essere arrivate ai playoff per caso.

 

Orobica Calcio Bergamo

L’Orobica Calcio Bergamo si è aggiudicata il primo posto del Girone B: a una giornata dal termine del Campionato ha 2 punti di vantaggio sull’Inter, che però riposa all’ultimo turno, e 9 sul Milan Ladies, che si dovranno accontentare di giocare nella prossima Serie B Nazionale.

Le Bergamo Sharks, così si fanno chiamare le orobiche per via dello squalo presente nel logo, hanno conquistato ben 19 vittorie finora, pareggiando una sola gara e perdendone 3.

Le due bomber Luana e Cristina Merli saranno i due pericoli principali per la difesa delle venete e con i loro goal proveranno a far tornare in Serie A l’Orobica.

 

Pro San Bonifacio

La Pro San Bonifacio ha vinto il Girone C della Serie B con una giornata di anticipo e 5 punti di vantaggio su Fortitudo Mozzecane e Castelvecchio Femminile. Le veronesi rossoblu, che hanno rallentato il ritmo nelle ultime giornate con una sconfitta e un pareggio inaspettati, hanno guidato la classifica del Girone C sin dalla 9° giornata e hanno meritato di giocarsi i playoff con ottimi risultati all’attivo: 21 vittorie, 2 sconfitte e 6 pareggi nel girone più lungo della Serie B (16 squadre per un totale di 30 partite disputate ciascuna). La velocità di Francisca Yeboaa e l’esperienza di Rachele Perobello saranno le armi con cui le rossoblu tenteranno una prima storica promozione in Serie A per la “ProSambo”.

 

 

L’appuntamento per sostenere la Florentia nel match contro la Roma Calcio Femminile è per sabato 19 maggio alle ore 15.00 presso un impianto sportivo federale ancora da definire: una partita che vale l’intera stagione e che può regalare un sogno!

#crediAmoci!