SHARE

La Pink Bari si aggiudica lo spareggio per l’accesso ai playout, vincendo per 3-2 la gara contro il Ravenna Woman che si è disputata in data odierna sul campo neutro “Galileo Speziale” di Montesilvano (Pe), condannando le romagnole alla retrocessione in serie B.

Gara molto combattuta da entrambe le squadre giocata sotto un gran caldo torrido, che ha visto premiare le baresi avvincenti ad inizio partita con due reti siglate nei primi 22’ minuti di gioco; a nulla è valsa la risposta delle romagnole che si rammaricano per tre legni colpiti durante la gara.

Al 14′ Jenny Piro su calcio in rigore porta in vantaggio le pugliesi; al 18’ raddoppio delle biancorosse con Angelica Parascandolo; al 23’ biancorosse vicine alla terza rete in due occasioni con Serturini che prova dalla distanza senza esito; al 35’ Errico per le romagnole prova a impensierire le biancorosse; al 45’ rete di Pugnali per le romagnole allo scadere; al 48’ traversa clamorosa di Pugnali per le romagnole; al 51’ terza rete per le pugliesi con Manno che sfrutta un errore del portiere Guidi; poco dopo ancora traversa delle romagnole, la terza della partita; al 61’ Pugnali per le romagnole accorcia le distanze; nel finale di gara forcing delle romagnole che tentano disperatamente il pareggio senza esito.

In virtù di questo risultato le pugliesi si aggiudicano il diritto a disputare la gara spareggio dei playout per restare in serie A dovendo affrontare in gara secca la Roma calcio femminile o il Pro San Bonifacio perdenti oggi nei rispettivi incontri.

Promosse in serie A la Florentia vincente per 3-0 sulla Roma calcio femminile e l’Orobica che ha superato per 5-4 ai caldi di rigore il Pro San Bonifacio.

Pink Bari – Ravenna Woman 3-2

Pink Bari (Piazza, Ceci (69’ Di Bari), Marrone, Novellino, Soro, Santoro, Vivirito (89’ Cangiano), Piro, Parascandolo, Manno (59’ Pinna), Serturini);

Ravenna Woman (Guidi, Quadrelli, Alunno, Manieri, Tucceri Cimini, Campesi (55’ Filippi), Carrozzi (60’ Burbassi), Casadio, Errico, Baldini, Pugnali)

Marcatori : 15’ Piro, 20’ Parascandolo;45’ Pugnali; 52’ Manno; 61’ Pugnali