SHARE

Difensore centrale, cresciuta e valorizzata nel Casentino, ha imparato le basi del calcio nell’ambiente toscano che considera una seconda famiglia. Decisa e determinata, ha nella fisicità e nel carattere il suo punto di forza, trovando nel motto “non si molla mai” la carica e l’energia necessaria per affrontare al meglio ogni gara.

Scheda di presentazione per Manuela Innocenti, classe 1986, baluardo della retroguardia della squadra toscana. Ciao Manuela, se era possibile presentarti descrivendoci il tuo ruolo e le tue caratteristiche tecniche Ciao, mi chiamo Manuela Innocenti e sono un difensore centrale. Iniziando a giocare a 24 anni non ho alle spalle nè una scuola calcio nè anni d’esperienza. La “mia palestra” é stata giocare al campetto con i miei amici e l’esperienza l’ho maturata in questi anni con le partite disputate in campo. Per questo il mio é sempre stato un gioco di fisicità e carattere. Il nostro motto : “Non si molla mai” mi risuona in testa per tutti i 90 minuti e oltre. Una breve descrizione della tua carriera agonistica e delle squadre dove hai militato La mia carriera calcistica ai riassume nelle righe descritte poco prima, sono cresciuta nella Casentino Calcio femminile Un tuo giudizio sulla partita persa in casa per 0-4 contro la Pistoiese La partita con la Pistoiese é stata una partita tosta, contro delle avversarie determinate e ben preparate. Abbiamo avuto comunque un bell’atteggiamento perchè non abbiamo mollato fino alla fine. Un tuo giudizio sull’ambiente, compagne di squadra e mister del Casentino Con le mie compagne ho un bellissimo rapporto, per me è sempre stata una seconda famiglia. Sono affezionata alla squadra e ad ogni compagnia che come me, ha creato questa realtà tengo molto ad ogni giocatrice che é entrata negli anni mostrando lo stesso spirito di appartenenza che ci distingue. Ho una grande stima nei confronti del mister, un valido insegnante, un buon maestro, sembra banale dire una cosa del genere ma ad oggi é l’unico che mi sta facendo “leggere e scrivere calcio”. Obiettivi personali e di gruppo per questa stagione L’obiettivo personale é quello di finire l’anno con un livello tecnico migliore, non con la presunzione di farcela ma con l’orgoglio di riuscire. L’obiettivo di gruppo senza dubbio è quello di portare a casa risultati positivi per poter risalire la classifica. Infine la Manuela Innocenti senza tacchetti ma con i tacchi come impiega il resto della sua giornata ? Oltre al calcio il mio primo impegno è il lavoro. Sono impiegata presso un’azienda casentinese, che fa abbigliamento per bambini (Miniconf). Nel tempo libero amo fare passeggiate nei miei boschi e stare a contatto con la Natura. Mariano Ventrella