SHARE

Arriva dal Brescia l’ultimo rinforzo per l’Orobica che chiude la sua campagna acquisti. Laura Ghisi, classe ’98 e giocatrice ormai da tempo nella compagine bresciana, già a questa età vanta qualche presenza in serie A. Ma conosciamola meglio. Ciao Laura e benvenuta all’Orobica.

Partiamo subito con una tua descrizione tecnica e del tipo di giocatrice che sei.

– Sono una giocatrice di quantità e le mie caratteristiche sono la grinta e la resistenza in campo.

Cosa ti ha convinto a passare da una società consolidata e blasonata come il Brescia e ad un’altra più giovane ma che comunque nella sua continua evoluzione è riuscita ad ottenere ottimi risultati?

– Brescia è stata la mia casa, lì sono cresciuta e mi sono tolta tante soddisfazioni come esordire nella massima serie. Ho deciso di venire all’Orobica per il progetto e la voglia di crescere di questa società che in questi anni ha ottenuto grandi risultati. Penso che ciò mi possa permettere di crescere e migliorare sia calcisticamente che personalmente e spero di poter aiutare la squadra a raggiungere gli obbiettivi di quest’anno.

Come ti sei avvicinata al calcio?

– Il calcio mi è sempre piaciuto fin da piccola e ho iniziato tirando i primi calci in oratorio per poi iniziare con i maschi nella squadra del mio paese all’età di 6 anni.

Cosa rappresenta per te calcare i campi di gioco e in particolar modo quelli di serie A?

– In serie A il livello è molto alto e ti permette di metterti in gioco e confrontarti con giocatrici e squadre di grande livello ed esperienza. E’ davvero emozionante!

Chi è Laura Ghisi al di fuori del rettangolo di gioco?

– Fuori dal campo sono inizialmente una ragazza timida ma dopo riesco ad aprirmi facilmente soprattutto con le compagne.

Di cosa pensi abbia ancora bisogno il calcio femminile per avere il giusto riconoscimento?

– Il calcio femminile penso sia in continua crescita soprattutto grazie all’entrata della FIGC quest’anno e anche all’arrivo di club di grande blasone come Juventus e Milan. E’ ancora molto indietro rispetto agli altri paesi sia dal punto di vista economico che di visibilità e penso sia soprattutto quello che manchi qui in Italia.

Quali obiettivi ti prefiggi per la stagione che sta per arrivare e cosa ti senti di dire ai tuoi nuovi tifosi rossoblù?

– I miei obiettivi personali sono quelli di potermi togliere qualche soddisfazione e crescere sia come calciatrice che come persona. Per quelli di squadra penso che il più importante sia la salvezza che spero di poter ottenere insieme alle mie compagne. Ai tifosi posso dire che lotterò e farò il massimo per questa squadra.

Idee e concetti chiari per Laura Ghisi, quindi anche a lei va un grande in bocca al lupo per la nuova avventura.