SHARE

Al termine di una partita non esaltante da parte di entrambe le formazioni, il Ravenna Woman pareggia per 1-1 sul campo della Res Roma grazie alla rete in pieno recupero del capitano Tucceri. Il punto guadagnato dovrebbe garantire alle biancorosse l’accesso agli spareggi con le squadre di Serie B, ma secondo il Pink Bari ci sarebbe un ulteriore spareggio, proprio contro le pugliesi, da disputare. Nel Comunicato Ufficiale N° 1-UNICO del 03/07/2017 all’Articolo 51 si parla di classifica avulsa per determinare la partecipazione a PlayOff e PlayOut, ma LND annuncia il prossimo spareggio salvezza tra Ravenna Woman e Pink Bari.

 


LA PARTITA
Il primo tempo si apre all’insegna dei ritmi bassi, con entrambe le formazioni più attente ad ascoltare gli aggiornamenti dagli altri campi che a creare occasioni. Dopo i primi 45’ non è successo praticamente nulla, anche perché il pareggio sembra andar bene a entrambe le formazioni. Al 56’ una clamorosa ingenuità della difesa biancorossa regala a Ciccotti la rete del vantaggio per le padrone di casa. Il contemporaneo successo per 2-1 del Bari sul Sassuolo condannerebbe il Ravenna Woman alla retrocessione e le romagnole si lanciano in avanti alla ricerca del pareggio. Le biancorosse ci provano ma sciupano molte occasioni e colpiscono anche un montante con Tucceri all’80’. Negli ultimi secondi del recupero arriva però la rete che impatta la partita firmata proprio dalla capitana, e il Ravenna termina quindi il campionato appaiato al Bari a quota 16.

 


IL TABELLINO
Res Roma – Ravenna Woman 1-1
Res Roma: Pipitone, Romanzi, Savini, Picchi, Coluccini, Lommi, Fracassi,  Labate, Ciccotti, Nagni, Giuliano (88’ Mosca). A disp.: Parnoffi, Chiappa, Graziosi, Natali, Pienzi, Martinovic. All.: F.Melillo
Ravenna: Guidi, Alunno, Carrozzi (72’ Burbassi), Casadio, Pugnali, Principi, Campesi (88’ Baldini), Manieri, Errico, Tucceri, Barberesi (72’ Quadrelli). A disp.: Tampieri, Costantino, Pittaccio, Baldini, Giovagnoli. All.: A.Rizzo
Arbitro: Cosimo Delli Carpini di Isernia, assistenti: Marco Bosco e Michelangelo Potenza di Roma 2.
Reti: 56’ Ciccotti, 90’+5 Tucceri