SHARE

La Flaminia ritrova il sorriso e l’appuntamento con la vittoria, chiudendo in bellezza l’anno 2015, nella gara casalinga contro la Mader Bologna. Primo tempo sfortunato per le biancoazzurre, che dopo numerose occasioni sprecate, chiudono addirittura sotto per 0-1 all’intervallo, per effetto della rete di Paolucci al 19’. Nel bilancio delle occasioni sprecate nella prima frazione di gioco spiccano: al 1’ l’occasionissima con la triangolazione Barbosa-Benito, che viene però intercettata dall’estremo difensore avversario al 4’ Berti appoggia la palla sul secondo palo per Bonito che non aggancia al 5’ sempre Berti appoggia sul secondo palo per Falcioni, ma il portiere intercetta la conclusione al 6’ Falcioni si smarca e serve Berti, ma il suo diagonale termina fuori. Prima della rete che sbocca l’incontro arrivano altre occasioni tra il 13’ e il 16’, che vedono ancora protagoniste le padrone di casa, che non riescono a passare in vantaggio per merito di diversi interventi del portiere avversario. Il secondo tempo si apre ancora con un monologo fanese, che stavolta però porta ai frutti sperati. Al 1’ Berti va in gol, dopo una bella triangolazione tra Barbosa e Berdini, che mandano in rete il bomber fanese. Raggiunto il meritato pareggio, la Flaminia comincia a giocare sul velluto e al 12’ Letizi va a un passo dal vantaggio. Il gol che sposta gli equilibri è nell’aria e arriva puntuale al minuto 16, con Letizi che realizza su azione di contropiede. Un minuto più tardi, Barbosa realizza il definitivo 3-1 dal dischetto dopo un rigore causato da un fallo di mano. La Flaminia ritrova l’appuntamento con la vittoria, mostrando il giusto carattere soprattutto dopo lo 0-1 realizzato da Paolucci nel primo tempo e continuando ad esprimere un bel gioco durante tutto l’arco della gara. Anche Albanesi a fine gara esprime tutta la sua soddisfazione nei confronti della squadra: “La Flaminia in casa è un’altra cosa. Crea e fallisce troppe occasioni, va in svantaggio nell’unico tiro subito ma nel secondo tempo, invece di abbattersi come fa in trasferta, lotta su ogni palla e vince. Bella prestazione di Berdini, Letizi, Barbosa e Motta, ma in generale tutte molto oltre la sufficienza. Il potenziale c’è ma bisogna tirarlo fuori anche in trasferta”. Dopo la gara, sono andati di scena dei giochi con le tre squadre della Flaminia protagoniste (Uisp, allieve e Figc) in una serata all’insegna del divertimento. La serata si è poi conclusa con la cena ufficiale presso il ristorante “Isla Bonita”, dove oltre sessanta persone si sono scambiate gli auguri di Natale. In occasione delle festività natalizie, la società A.S.D. Flaminia, nella persone del Presidente, dei dirigenti, dello staff e delle atlete, augura a tutti un felice Natale e buone feste. Ufficio stampa Flaminia