SHARE

Non basta un’ottima prova, caratterizzata da un secondo tempo arrembante, al Ravenna Woman per avere la meglio di un Empoli capace di reagire e raggiungere per ben due volte le padrone di casa. Il risultato finale di una partita giocata a viso aperto da entrambe le formazioni nonostante il campo pesante è un pareggio che muove la classifica, ma non è soddisfacente per nessuna delle due parti. Per le ragazze di Mister Lorenzini resta la buona prestazione e la grinta messa in campo al rientro dagli spogliatoi, che sarà fondamentale riproporre nel prossimo match a Verona.

 

LA PARTITA


Primo tempo. Mister Lorenzini opta per il 4-3-3 con la francese Felicitè Hamidouche al rientro dall’infortunio come playmaker, ma nella prima mezzora, anche a causa della pioggia caduta per oltre 24 ore sul terreno del “Massimo Soprani”, il campo molto pesante blocca entrambe le formazioni per la prima mezzora. L’Empoli tiene alta la pressione ma non trova occasioni rilevanti, mentre le padrone di casa si fanno vedere in avanti al 29’ e al 31’ con due lanci lunghi, ma nella prima occasione Vicenzi esce bene in anticipo su Barbaresi e nella seconda Pugnali è pescata in offside. Al 36’ l’occasione migliore del primo tempo è in favore delle ospiti, ma la precisa punizione di Mastalli è deviata da un miracoloso intervento di Tampieri. Un minuto più tardi Pugnali cerca la deviazione vincente su cross di Baldini, ma Vicenzi para senza troppi patemi e le squadre tornano negli spogliatoi sullo 0-0.
Secondo tempo. In apertura di ripresa Hamidouche suona subito la carica per le biancorosse con un tiro da fuori e il Ravenna Woman sale di tono mettendo alle corde la difesa avversaria. Al 51’ grande occasione per Baldini che a centro area conclude alto sopra la traversa, ma il gol è nell’aria e la pressione delle padrone di casa è premiata dal gol di Errico, che ha tempo di stoppare e insaccare da due passi al 58’. L’Empoli prova a reagire ma fatica a rendersi pericoloso, ma al 65’ su una palla vagante Cinotti pesca il jolly da fuori area infilando Tampieri sotto la traversa per il gol dell’1-1. Il Ravenna Woman incassa il colpo e torna presto in avanti, legittimando il nuovo vantaggio, che si concretizza al 73’ con un tiro dal limite dell’area ancora di Errico. Le ospiti immediatamente si lanciano alla ricerca del nuovo pareggio, e un batti e ribatti al limite dell’area genera l’episodio che premia lo sforzo dell’Empoli, con il fallo di mano di Tucceri a generare il calcio di rigore che Mastalli trasforma con freddezza. Il secondo pareggio taglia parzialmente le gambe alle ragazze di Mister Lorenzini, che si rendono ancora pericolose con Filippi su una punizione di Tucceri all’82’, ma non riescono più a trovare il guizzo giusto per portare a casa il match.
 

IL TABELLINO


Ravenna Woman (4-3-3)
: 1 Tampieri; 23 Quadrelli , 27 Tucceri, 3 Alunno, 21 Manieri; 17 Filippi (83’ 11 PIttaccio), 22 Errico, 39 Hamidouche; 7 Baldini, 8 Pugnali, 92 Barbaresi (72’ 16 Casadio). A disp.: 24 Guidi, 2 Cuciniello, 5 Costantino, 6 Carrozzi, 18 Campesi. All.: Lorenzini.
Empoli Ladies (4-3-2-1): 1 Vicenzi; 3 Di Guglielmo, 5 Esperti, 85 Filangeri, 20 Meropini (54’ 19 Parrini); 25 Cinotti, 8 Orlandi, 6 Caucci (65’ 4 Venturini); 7 Prugna, 10 Mastalli; 9 Bargi (77’ 11 Orsi). A disp.: 12 Bucceri, 17 Acuti, 18 Borghesi, 23 Morucci. All.: Pistolesi
Reti: 58’, 74’ Errico, 65’ Cinotti, 76’ Mastalli (R).
Amm.: 52’ Orlandi, 62’ Mastalli.
Arbitro: Emanuele Tartarone di Frosinone; assistenti: Umberto Bartolotti, Edoardo Vassura di Lugo.