SHARE

CERVIA – Natale in agrodolce per la Riviera di Romagna, che ha impattato per 2-2 la sfida interna disputata allo Stadio “Dei Pini” di Milano Marittima contro il San Bernardo Luserna, valida per la settima giornata di serie A: se da una parte, infatti, le romagnole avevano ben approcciato la gara nella prima frazione, trovando la rete del vantaggio con Anna Innerhuber e andando vicine al raddoppio in più di una circostanza, senza concedere granchè alle avanzate della formazione piemontese, nella ripresa la gara cambiava sul doppio giallo a Tudisco, con le ragazze di Tatiana Zorri che in dieci trovavano le forze per ribaltare gli esiti della sfida, ma le giallo-rosso-blù non ci stavano e nel finale firmavano il 2-2 con la prima importantissima rete in campionato di Giusy Bassano che griffava il pari, impattando al volo alla perfezione un traversone di Gaia Mastrovincenzo e spedendo la sfera all’incrocio dei pali. Giusy, partiamo dalla fine, dallo splendido pari firmato nei minuti conclusivi della sfida contro il Luserna: quanto è stato importante per te sbloccarti e mettere a segno il primo gol in serie A? Quali difficoltà, se ce ne sono, stai incontrando alla tua prima stagione nella massima serie? “Diciamo che dovevo segnare per forza in questa partita, visto che sin dall’inizio ho avuto più di un’occasione per fare gol, che non sono riuscita a concretizzare, ma poi segnare il pari al ’90 è stata un’emozione e una gioia indescrivibile, per giunta il mio primo gol in serie A in questa stagione. La serie A è un campionato molto impegnativo, dove indubbiamente ci sono avversarie di grande livello e sfide ad alta intensità, ma per il momento non ho trovato tantissime difficoltà ad abituarmici: ovvio che in qualche gara mi capita di arrivare stremata alla fine, ma per il momento mi sono abituata bene ai ritmi della massima serie”. Contro la formazione piemontese una gara strana, con un predominio della Riviera di Romagna nella prima frazione, mentre nella ripresa le torinesi, seppure in dieci sono riuscite a ribaltare gli esiti della gara, fino ai minuti finali, con il pari da te siglato in piena Zona Cesarini: che partita è stata quella contro il Luserna? Come spieghi il black-out di dieci minuti nella ripresa nonostante la superiorità numerica? “Contro il Luserna dovevamo e potevamo fare meglio, perché nella prima frazione abbiamo avuto più di un’occasione per chiudere la partita, ma non siamo state brave a sfruttarle e nella ripresa, dopo l’espulsione del loro difensore, da parte nostra è calata un po’ la concentrazione ed abbiamo subito due reti nel giro di pochi minuti, ma non saprei spiegare il motivo di questo calo di tensione: comunque abbiamo reagito bene e nel finale siamo riuscite a mettere a segno il gol del pareggio, anche se nel complesso forse potevamo fare qualcosa in più”. Ora il campionato osserverà una sosta di tre settimane per la pausa natalizia, poi sarete impegnate nella prima di due trasferte consecutive sul terreno del Graphistudio Tavagnacco: quali difficoltà ti aspetti di incontrare contro la formazione friulana? “Sicuramente quella contro il Graphistudio Tavagnacco sarà una sfida difficile, contro un’avversaria di ottimo livello, ben preparata e con grande esperienza in questa categoria e naturalmente dovremo lavorare con grande impegno durante queste tre settimane di pausa natalizia per preparare al meglio questa sfida e farci trovare pronte e decise per provare a portare a casa un risultato positivo”. Davide Tognacci Addetto stampa Riviera di Romagna