SHARE

È un’importantissima vittoria quella che il Ravenna Woman conquista sul terreno di casa battendo per 3-1 il Pink Bari grazie alla tripletta di Pugnali. Il risultato matura nei minuti finali ma le biancorosse, dopo il gol subito a freddo dopo 3’, dimostrano una netta superiorità territoriale per tutto il match, senza mollare e ribaltando il punteggio con grinta. La vittoria permette alle padrone di casa di staccare in classifica Sassuolo ed Empoli alle ultime due posizioni, in attesa del prossimo scontro diretto che vedrà il Ravenna impegnato sul campo delle emiliane al rientro dalla pausa.

 

LA PARTITA

 

Primo tempo. All’avvio Mister Lorenzini, ancora squalificato, conferma il 4-2-3-1 con Errico alle spalle di Pugnali. Il Bari colpisce però a freddo, sfruttando al meglio una pericolosa punizione, con la palla che attraversa tutta l’area piccola e viene insaccata da Pinna. Le padrone di casa restano scosse dall’immediato svantaggio e la reazione arriva solo al quarto d’ora quando dopo un batti e ribatti in area sugli sviluppi di un corner Tucceri conclude alto. Due minuti più tardi ancora a Tucceri spreca una punizione dal limite, ma il Ravenna continua a schiacciare le avversarie nella propria metà campo e al 33’, ancora in seguito a un tiro dalla bandierina, conquista un rigore quando Filippi viene atterrata sul secondo palo. Sul dischetto di presenta Manieri, ma Aprile intuisce e respinge il tiro alla sua destra. L’estremo difensore ospite continua ad essere protagonista al 38’ deviando in angolo un colpo di testa ravvicinato, e il Bari si rende pericolosissimo in contropiede al 40’ su una brutta palla persa biancorossa. Al 43’ Baldini pesca Pugnali lanciata a rete, ma il direttore di gara vede un fuorigioco e le squadre tornano così negli spogliatoi sullo 0-1.

 

Secondo tempo. In apertura di ripresa il Ravenna insiste nella pressione, dopo 6’ Mister Rizzo si gioca la carta Principi e al 55’ Barbaresi entra bene in area dalla sinistra ma il suo cross viene respinto. Le ospiti provano a farsi vedere al 62’ con un tiro da fuori di Serturini che termina alto e riescono ad allentare parzialmente la pressione biancorossa anche spendendo qualche cartellino giallo. Le squadre si allungano ma il Ravenna fatica a rendersi pericoloso fino al 75’ quando ancora Barbaresi dalla sinistra mette in area un pallone insidioso che viene respinto in angolo. La stanchezza si fa sentire per entrambe le squadre, ma le padrone di casa non mollano e all’84’ sugli sviluppi di un cross di Casadio ben innescata da un bellissimo cambio di gioco di Barbaresi, Pugnali trova il guizzo del pareggio. Il gol regala nuova linfa alla squadra biancorossa e a cavallo del 90’ Filippi per due volte e Pittaccio appena entrata si fanno vedere con tiri da fuori. È il preludio al gol che arriva al terzo di recupero ancora con Pugnali, che batte Aprile ben imbeccata in area dalla stessa Pittaccio. Il Bari non trova più la forza di reagire e al 95’ incassa il 3-1 quando su una punizione di Manieri, Pugnali sul secondo palo firma la tripletta personale che chiude il match.

 

 

 

IL TABELLINO

 

Ravenna Woman – Pink Bari 3-1

 

Ravenna (4-2-3-1): 24 Guidi; 16 Casadio, 3 Alunno, 27 Tucceri, 21 Manieri; 17 Filippi, 39 Felicitè (52’ 10 Principi); 7 Baldini (66’ 14 Burbassi), 22 Errico, 92 Barbaresi (85’ 11 Pittaccio); 8 Pugnali. A disp.: 12 Cicci, 5 Costantino, 18 Campesi, 23 Quadrelli. All. Rizzo.
Bari (5-4-1): 1 Aprile; 92 Marrone (82’ 27 Santoro), 23 Soro, 21 Ceci, 33 Novellino, 19 Quazzico; 93 Pinna (76’ 18 Rogazione), 8 Piro, 7 Vivirito, 15 Serturini; 11 Parascandolo (60’ 16 Cangiano). A disp.: 22 Piazza, 5 Groff, 32 Di Bari, 98 Manno. All.: D’Ermilio.
Reti: 3’ Pinna, 84’, 90’+3, 90’+5 Pugnali
Amm.: 17’ Novellino, 39’ Piro, 69’ Soro, 73’ Quazzico, 74’ Pinna
Arbitro: Davide Giacometti di Gubbio. Assistenti: Raffaele Zondini e Nicola Bianchi di Ravenna.